Immigrazioni: Baldelli (ANCI), "I comuni pagano il prezzo più alto per l'accoglienza"

francesco baldelli 1' di lettura 04/07/2017 - "Il Governo italiano non scarichi sui Comuni il peso della sua insensata politica migratoria e sostenga il diritto a non emigrare dei popoli, affermato anche da Papa Benedetto XVI", è quanto dichiara il vicepresidente dell'Anci e sindaco di Pergola, Francesco Baldelli.

"Sono i Comuni a pagare il prezzo più alto, dal punto di vista economico e di sicurezza, dell’accoglienza a tutti i costi voluta da Palazzo Chigi. Per rendersene conto chi ci governa dovrebbe scendere tra i cittadini che ci raccontano dei loro quotidiani problemi di povertà, disagio e insicurezza – continua il Sindaco del comune della Provincia di Pesaro e Urbino - L'atteggiamento del nostro governo non può essere quello di pietire perché gli altri Stati europei si facciano carico di migranti economici, fatti sbarcare in Italia da chi lucra su persone che saranno infine abbandonate a povertà e criminalità.

L'Ue ha dimostrato di non accettare la politica delle 'porte aperte a tutti' che attira sempre più migranti economici e sempre meno profughi. Dovunque, tranne che in Italia, si è compreso che non si può finanziare l’invasione dei propri Stati ma occorre risolvere il problema alle origini: blocco navale e chiusura dei porti, riaffermando il diritto a non emigrare con un piano di sostegno economico nei territori africani. Se non lo comprenderà il governo Gentiloni scaricherà sulle città nuovi poveri, decretando la fine del welfare dei nostri comuni", conclude Baldelli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2017 alle 15:15 sul giornale del 05 luglio 2017 - 533 letture

In questo articolo si parla di politica, francesco baldelli, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKVb





logoEV