Moto: grave incidente sul circuito di Misano per Federico Sanchioni, travolto dopo una scivolata

18/06/2017 - Una scivolata in curva e una tragedia sfiorata. Ha riportato ferite gravi ma miracolosamente se l'è cavata Federico Sanchioni, il giovane pilota senigalliese, vittima di un brutto incidente sabato scorso durante le prove del campionato europeo Superstock 1000 sul circuito di Misano.

Mentre Federico stava affrontando una curva si è chiuso l'anteriore della moto ed è scivolato a terra. Purtroppo il pilota che gli stava subito dietro non è riuscito a schivarlo e lo ha investito passandogli letteralmente sopra con la moto. Una scivolata non rara da vedere ma che per il pilota ventenne è trasformata in un grave incidente. Subito sono scattati i soccorsi. Federico è stato curato inizialmente al Medical Center all'interno della pista e poi di corsa trasferito all'ospedale di Rimini dove è stato poi ricoverato. Il pilota senigalliese, quest'anno protagonista di una buona stagione in sella alla nuova moto BMW, ha riportato un trauma cranico, la rottura del setto nasale ed una lesione al polmone sinistro.

Federico ha voluto subito rassicurare sulle sue condizioni. "Fortunatamente è andato tutto bene e dopo i momenti più critici me la sono cavata -racconta Federico- Il ringraziamento più grande va a Caberg Helmets, a Stylmartin ed a Dainese per avermi protetto al meglio in uno degli incidenti più brutti che possano succedere. Vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno scritto o chiamato, sono stati davvero tantissimi. Adesso guardiamo avanti ed iniziamo da subito a lavorare per tornare più forti di prima, non ci ferma nessuno".

L'obiettivo è quello di tornare al più presto in sella dal momento che il prossimo appuntamento per Federico Sanchioni è a fine giugno al Mugello con National Trophy 1000.

 

 

 

 

Ciao ragazzi,







Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2017 alle 17:04 sul giornale del 19 giugno 2017 - 2121 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo, federico sanchioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKrB