Ancona: Due mila euro per essere assolto, arrestato funzionario pubblico per millantato credito

Carabinieri 11/06/2017 - Due mila euro per essere assolto, arrestato funzionario pubblico per millantato credito. Ma la persona si rivolge ai Carabinieri

L'accusa è quella di millantato credito: il pubblico funzionario presso la Presidenza del Consiglio, avrebbe chiesto ad una persona interessata in un processo la somma di 2 mila euro, in cambio di un intercessione a suo favore presso i magistrati del Tribunale di Ancona, un'influenza che il funzionario non avrebbe assolutamente avuto sui magistrati giudicanti, delineando così l'accusa di millantato credito.

La persona che aveva ricevuto la proposta criminosa decideva correttamente di rivolgersi ai Carabinieri per denunciare il fenomeno di corruzione. I militari procedevano così giovedì scorso all'arresto in flagranza di reato, in seguito il funzionario, sottoposto ad interrogatorio dalla Procura della Repubblica di Ancona ammetteva i fatti contestatigli. Nella giornata di lunedì si terrà l'udienza per la convalida dell'arresto.


di Filippo Alfieri

    redazione@vivereancona.it




Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2017 alle 17:11 sul giornale del 12 giugno 2017 - 1774 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKff