Trovato nel lago di Caccamo il corpo dell'uomo scomparso di Camerino

09/06/2017 - Sono state confermate dal ritrovamento del corpo senza vita le ipotesi delle forze dell'ordine circa il suicidio dell'uomo di Camerino scomparso nella mattinata di mercoledì 7 giugno.

Domenico Lucarini, 63 anni dipendente Unicam, aveva lasciato un bigliettino all'interno della sua macchina, rinvenuta nei pressi del lago di Caccamo. Lì sono subito scattate le ricerche. I cani hanno battuto le colline circostanti, mentre i sommozzatori e gli altri uomini specializzati dei Vigili del Fuoco hanno controllato i fondali dello specchio d'acqua artificiale. 

Ed è proprio dalle acque torbide del lago che i pompieri hanno recuperato il corpo senza vita dell'uomo intorno alle ore 13 e 30 di venerdì 9 giugno. Lucarini lascia la moglie ed il figlio. 

"Il Rettore, il Pro Rettore vicario, il Direttore Generale e l'intera comunità universitaria partecipano al dolore per l'improvvisa scomparsa di Domenico Lucarini, dipendente Unicam, esprimendo alla famiglia le più sentite condoglianze e ricordandone le doti umane e professionali - scrive il Rettore Flavio Corradini - Domenico si è sempre distinto per serietà, professionalità, umanità; pronto a collaborare con tutti, generoso e gentile, ha svolto il suo lavoro con competenza e professionalità. L'Università di Camerino si stringe con affetto intorno alla famiglia in questo terribile momento."

(nelle foto e nel video le prime ricerche nell'area della diga nella giornata di giovedì, clicca sulle immagini per ingrandire)







Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2017 alle 13:42 sul giornale del 10 giugno 2017 - 1779 letture

In questo articolo si parla di cronaca, camerino, Riccardo Antonelli, articolo, caccamo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKbx