Basket: Termoforgia e Aurora, la love story continua

09/06/2017 -

Prosegue senza soste la marcia di avvicinamento alla prossima stagione, dell’Aurora basket, che si legherà anche per questa annata, stavolta per l’intera stagione, alla Termoforgia. Una love story partita da lontano, la famiglia Talacchia è legata da anni al basket giocato e alla stessa società, consolidata dalla passione che ha contagiato le altre due famiglie dei soci, Anacleti e Gara.   

È stato di una Veruska Anacleti, più raggiante che mai, il primo degli interventi, nella conferenza stampa, con la quale è stata ufficializzata la prosecuzione del rapporto: «Quella dello scorso anno, seppure iniziata a campionato in corso, è stata una esperienza molto bella a livello emozionale. Scoprire il basket, per me che vengo dalla pallavolo, è stato un cambiamento importante. Abbiamo trovato un ambiente stimolante, che ha dimostrato quanto l’unione faccia la forza.» Uno dei temi della presentazione è stato proprio questo, coinvolgere e quindi unire le forze economiche del territorio, perché l’Aurora è stata sempre una risorsa sportiva e sociale della Vallesina. Grazie a questo coinvolgimento la società è riuscita ad affrontare i suoi due anni senza una sponsorizzazione, probabilmente i più difficili nella sua storia.

Presente, oltre ai due fratelli Anacleti e Mirco Talacchia, in rappresentanza della Termoforgia, Altero Lardinelli e Paolo Rosati per l’Aurora basket e una emozionatissima Marialuisa Quaglieri, una delle anime dello IOM: «Oltre all’amore per il territorio, un altro valore portante della nostra Associazione è la passione. Quella stessa passione che trovo quando vengo al palasport, da parte dei giocatori, ma anche dei dirigenti, degli sponsor e del pubblico. Per noi è un onore essere sponsor etico di questa squadra

Presentata la campagna abbonamenti che una autentica chicca, il promo video dedicato a Federico II di Svevia e alla sua imperatrice Aurora, ufficializzata la prosecuzione del rapporto con la Termoforgia, è iniziata ufficialmente la nuova stagione del basket jesino; parallelamente alla struttura marketing è già al lavoro lo staff tecnico, che ha già avviato alcune trattative.

Tra una decina di giorni dovrebbero arrivare le prime firme: date per scontate le partenze dei due americani, di Maganza, al quale potrebbero aprirsi le porte della serie A, sicuro partente Battisti, che si trasferirà fuori dalle Marche, per un master post universitario, andranno definite le posizioni dei giocatori sotto contratto, che potranno, in ogni caso, applicare la clausola di escape: Alessandri, Benevelli, Janelidze, Picarelli.   







Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2017 alle 21:47 sul giornale del 10 giugno 2017 - 653 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKcO