Misano: la R6 di Alessia Polita torna a casa, 'Una parte di me era rimasta su quel circuito'

alessia polita 07/06/2017 - "Ciò che rimane del 15 giugno 2013, una moto distrutta e una sedia a rotelle, ma siamo vivi".

Questo il commento di Alessia Polita, campionessa jesina oggi costretta su una sedia a rotelle dopo quelll'incidente avvenuto sul circuito di Misano. Il 7 giugno 2017, accompagnata dal babbo Giancarlo, è tornata a riprendersi una parte di sè, della sua vita, la moto con cui ebbe l'incidente 4 anni fa e a cui finalmente sono stati tolti i sigilli.

Una commossa Alessia ha condiviso con tutti i suoi amici e fan le operazioni di carico di tutti i pezzi della sua moto sul social Facebook. "Una parte di me non era mai tornata a casa, forse ora mi sentirò meglio".

La moto non verrà aggiustata ma conservata in una teca, così come deciso da Alessia.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2017 alle 11:55 sul giornale del 08 giugno 2017 - 1837 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, moto, alessia polita, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJ7Z





logoEV