Entra con la forza nell’abitazione dell’ex compagna, arrestato un 26enne albanese

Carabinieri 550 04/06/2017 - I carabinieri della radiomobile di Fano hanno arrestato E. H. entrato con la forza all’interno dell’abitazione della ex compagna dopo aver abbattuto la porta finestra.

Lei cubana 42enne, residente a San Lazzaro, lui albanese 26enne, con qualche piccolo precedente penale. Da qualche mese i due avevano iniziato a convivere e l’uomo si era trasferito a casa di lei. Dopo un breve periodo i rapporti si sono incrinati finché la donna ha deciso di chiudere la relazione e allontanare l’uomo dalla propria abitazione.

L’albanese ha cominciato a tempestare la donna di telefonate, a presentarsi sotto casa, bussare animatamente alla porta finché la donna non esce e puntualmente ne nasce una discussione.

La scorsa notte l’escalation. L’uomo, più alterato del solito, ha ripetuto il solito copione. I vicini, ormai stremati dal disagio creato dalle urla e dai continui litigi, hanno ripetutamente chiamato le forze dell’ordine. Ad ogni intervento l’uomo ha dato assicurazione che se ne sarebbe andato ma nulla da fare.

Alle 4.40 l’ennesima chiamata al 112 ed i carabinieri intervenuti trovano la porta finestra sfondata e la donna che urlava all’interno. Immediatamente sono entrati in casa ed hanno scorto in camera da letto la donna che si riparava il capo con le mani accovacciata in un angolo e l’uomo che le inveiva contro.

Dopo essere stato immobilizzato, l’albanese è stato condotto in caserma per gli accertamenti di rito e dichiarato in stato di arresto per violazione di domicilio aggravata.

Il giudice dopo aver convalidato l’arresto ha disposto la liberazione dell’uomo in attesa del processo.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2017 alle 12:30 sul giornale del 05 giugno 2017 - 827 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJ18