Urbino: Vitello sbranato da un lupo sotto gli occhi dell'allevatore

lupo 03/06/2017 - Un vitello sbranato in pieno giorno nel cortile di casa. È successo ad Urbino secondo quanto denunciato alla Coldiretti Pesaro da Federico Tiberi, imprenditore agricolo e allevatore.

Il fatto è successo davanti all’abitazione. Un lupo ha attaccato il vitellino di due mesi e lo ha ucciso, praticamente sotto gli occhi di due familiari dell’agricoltore. “L’ennesimo episodio che conferma come l’emergenza animali selvatici abbia oltrepassato i livelli di guardia - denunciano Tommaso di Sante, presidente di Coldiretti Pesaro Urbino, e il direttore Paolo De Cesare -. L’aumento della pressione dei lupi e l’annosa e irrisolta questione del proliferare dei cinghiali stanno rendendo sempre più difficile l’attività delle aziende agricole senza che la pubblica amministrazione sia stata capace di porvi un freno”.

Appena due settimane fa si era tenuto un incontro in Prefettura a Pesaro con gli agricoltori della Coldiretti provinciale che avevano denunciato una situazione ormai insostenibile, ulteriormente complicata dall’atteggiamento degli Ambiti territoriali di caccia, per gli inaccettabili ritardi nei pagamenti agli agricoltori danneggiati.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2017 alle 00:00 sul giornale del 03 giugno 2017 - 1454 letture

In questo articolo si parla di cronaca, urbino, agricoltura, coldiretti, lupo, attacco di lupi, vitello sbranato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJZT