Comunanza: "tartufari" beccati nella raccolta illegale, ritirati tesserini e multati

31/05/2017 - Nei giorni scorsi i Carabinieri forestali della Stazione di Comunanza sono riusciti a sorprendere due cercatori di tartufo in periodo di divieto.

La scoperta è stata fatta in località Agro di Force, zona vocata per la produzione naturale del tartufo nero, volgarmente detto “Scorzone”. Di fondamentale importanza è stato l’utilizzo delle fototrappole in dotazione al reparto forestale. Grazie a queste innovative strumentazioni di video sorveglianza la forestale ha potuto sanzionare per oltre 1600 euro i due trasgressori già noti ai militari.

E’ stato inoltre sequestrato il tesserino che abilita alla cerca; i due soggetti rischiano la sospensione fino a due anni dell’abilitazione. La cerca del Tuber aestivum è consentita nel territorio della regione marche dal 1° giugno al 31 agosto e dal 1° ottobre al 31 dicembre.





Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2017 alle 11:32 sul giornale del 01 giugno 2017 - 868 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJVg





logoEV