Omicidio Ismaele Lulli, anche Ambera iscritta nel registro degli indagati

ambera saliji 30/05/2017 - Ambera Saliji, la ragazza macedone che ebbe una relazione con Ismaele Lulli, scatenando così la gelosia e la furia omicida di Igli Meta, è stata iscritta nel registro degli indagati per il reato di concorso in omicidio.

A chiedere di indagare sulla giovane fu la Corte d'Assise del Tribunale di Pesaro al termine della lettura della sentenza con cui, lo scorso 26 aprile, aveva condannato all'ergastolo Igli Meta e a ventotto anni e quattro mesi di reclusione Marjo Mema.

Il coinvolgimento attivo della ragazza era emerso già in sede di indagine, in quanto fu proprio dal cellulare di Ambera che partì l'sms per Ismaele che convinse il ragazzo a presentarsi all'appuntamento con il suo assassino. Gli avvocati difensori di Igli Meta avevano fatto emergere più volte in sede di dibattimento l'anomalia della mancata iscrizione della giovane nel registro degli indagati, anche perchè è proprio sulle dichiarazioni della ragazza che si basa l'impianto accusatorio che ha portato la corte a comminare al giovane albanese l'aggravante della premeditazione.

Ora, a un mese dalla sentenza, e dopo la pubblicazione delle motivazioni della stessa, la procura di Urbino ha ufficialmente iscritto Ambera nel registro degli indagati.





Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2017 alle 21:08 sul giornale del 31 maggio 2017 - 960 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sant'angelo in vado, articolo, antonio mancino, igli meta, omicidio ismaele lulli, ambera saliji, delitto lulli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJUH