Curano l'otite del figlio con farmaci omeopatici, bimbo di 7 anni ricoverato di urgenza al Salesi

Ambulanza 25/05/2017 - Un bambino di sette anni è stato ricoverato d'urgenza presso l'Ospedale Salesi di Ancona per un ascesso cerebrale. Il piccolo, originario di un paese dell'entroterra urbinate, soffriva di otite da circa un paio di settimane, ma era stato curato dai propri genitori con farmaci omeopatici.

Il bimbo è giunto all'Ospedale di Urbino, nella notte di mercoledì, con febbre altissima e forti dolori all'orecchio, interrogati dal personale del Pronto Soccorso, sono stati gli stessi genitori ad ammettere che i disturbi andavano avanti da almeno una quindicina di giorni, ma che avevano ritenuto fosse sufficiente curarli con farmaci omepatici.

Farmaci che però si sono rivelati totalmente inutili, a tal punto che l'infezione non solo non si è ridotta, ma si è allargata fino a raggiungere le pareti cerebrali, rendendo così necessario un intervento per ridurre l'ascesso

Intervento che è avvenuto in nottata presso l'Ospedale Salesi di Ancona, dove il bimbo è stato trasportato di urgenza e dove si trova tuttora, in gravi condizioni, presso il reparto di rianimazione.





Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2017 alle 15:10 sul giornale del 26 maggio 2017 - 1753 letture

In questo articolo si parla di cronaca, urbino, ambulanza, omeopatia, ospedale di urbino, ospedale salesi di ancona, articolo, antonio mancino, farmaci omeopatici, otite, bambino operato