Macerata: presentato il nuovo piano di illuminazione pubblica della città

23/05/2017 - Il Comune di Macerata sta avviando in questi giorni, dalla periferia al centro storico, interventi per la riqualificazione e il miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti di pubblica illuminazione comunale che termineranno entro la fine del 2017.

Il nuovo piano è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sindaco Romano Carancini, l’assessore ai Lavori pubblici Narciso Ricotta, Adogo Guzzini e i tecnici dell’azienda Atlantico Srl. “E’ uno dei progetti più ambiziosi che l’Amministrazione comunale di Macerata ha varato nell’ultimo anno – ha detto il primo cittadino -. Lo sta portando avanti una squadra di cui fa parte anche Adolfo Guzzini e la sua azienda che gode di grande autorevolezza imprenditoriale. Dentro alla nostra visione di città c’è il progetto dell’illuminazione che però non si fermerà a questo primo step”.

“Obiettivi dell’operazione, che vedrà la sostituzione delle lampade a sodio che attualmente sono il 70% con quelle a led di 7.800 punti luce sparsi in 120 chilometri di strade, il contenimento dei consumi e la contemporanea riduzione delle emissioni inquinanti – ha affermato l’assessore Ricotta - . Si tratta di un investimento che vale 2 milioni e 800mile euro anticipati per intero dal raggruppamento temporaneo di imprese di cui fanno parte CITELUM S.A., CO. Ge.I. srl, Atlantico Srl, Ceie Power SpA, EXITone SpA e SIRAM SpA, per un canone annuale di 925.000 euro, a fronte dei costi attuali pari a 946.000,00 euro, stabilito dal contratto che avrà la durata di 9 anni e che comprende la fornitura di energia elettrica, la manutenzione degli impianti, interventi di riqualificazione energetica, di adeguamento normativo e di innovazione tecnologica”.

Al termine dei 9 anni il risparmio energetico, pari al 60% dei consumi, rimarrà “in tasca” al Comune di Macerata perché la durata media dei corpi illuminanti è compresa tra i 19 e i 23 anni. Per la realizzazione del nuovo impianto il Comune di Macerata ha aderito alla convenzione Consip “Servizo Luce 3 – Lotto 3” mentre il raggruppamento temporaneo di imprese utilizzerà prodotti de I Guzzini Illuminazione, nota azienda del nostro territorio e leader mondiale del settore. La conferenza stampa “Una sfida importante – è intervenuto il direttore generale della Atlantico Srl, Michele Tiozzo - che riteniamo di poter portare avanti dato che ci occupiamo di illuminazione da oltre sette anni e si tratta di una doppia fortuna dal momento che come partner abbiamo i Guzzini Illuminazione e che per questo motivo si può ragionare anche in termini di bellezza. In questa nostra esperienza maceratese abbiamo trovato grande supporto dalla compagine politica e non è una cosa scontata ”.

I rendering della nuova illuminazione sono stati proiettati dall’ingegner Stefano Merzi Ballini dell’Atlantico srl per rendere l’idea di quello che da qui alla fine del 2017 la città vivrà in materia di illuminazione: “Il contratto – ha detto – prevede che ci occuperemo anche degli impianti semaforici. Per l’illuminazione pubblica verranno utilizzati due tipi di luce differenziate, la prima riguarderà le strade, i parcheggi e le aree di scorrimento e un altro tipo, di fascia più alta, alcune vie principali come i corsi Cavour e Cairoli. Attualmente la luce viene sparata verso l’alto - ha affermato ancora Merzi Ballini - e questa caratteristica procura inquinamento luminoso mentre a breve la traiettoria sarà verso il basso dove serve effettivamente. Ora dobbiamo trovare una soluzione ottimale per il centro storico”. “Dal 1950 – ha detto invece Adolfo Guzzini - la nostra visione è verso il bello. La luce bisogna gestirla bene e controllare gli spazi che verranno illuminati. Del piano luce c’è bisogno perché, come nel caso di Lione che è capace di attrarre 4 milioni di persone in tre giorni, bisogna mettere in valore la città. Chissà che Macerata non diventi Macerata Ville lumiere”.

A concludere la conferenza stampa il sindaco Romano Carancini: “E’ motivo di grande orgoglio e di soddisfazione che in questo progetto sia presente I Guzzini Illuminazione, un’azienda del territorio che è sinonimo di grande garanzia per la qualità del progetto e di grande tecnologia. Rappresenta un compagno di viaggio quotidiano al fianco delle persone. Macerata – ha detto ancora – sarà una città diversa e questo progetto aprirà il futuro, un futuro dove la luce diventerà fattore di qualità. A breve presenteremo un progetto di partnership che entro il 2018 valorizzerà il profilo di Macerata”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2017 alle 19:53 sul giornale del 24 maggio 2017 - 532 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, comune di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJFh