M5S: "Vaccini, la Lorenzin spiazza anche il Pd marchigiano"

Romina Pergolesi 23/05/2017 - La Ministra Lorenzin, spiazza anche il PD Marchigiano e, con l’imbarazzante decreto dello scorso 19 maggio sui vaccini, costringe i piddini di casa nostra a rimandare la pdl 95 con la quale volevano imporre l’obbligo vaccinale ai fini dell’iscrizione ai nidi ed alle scuole materne marchigiane.

Già la pdl marchigiana poneva dubbi di legittimità costituzionale, peraltro ribaditi dal segretario generale del consiglio regionale. Ma da quanto emerso dalla stampa, il PD nazionale è andato ben oltre e con un colpo di mano più realista del re ha deciso con un decreto legge di imporre dalla sera alla mattina ben 12 vaccini. E non solo ai fini dell’iscrizione a nidi e materna, ma anche per poter frequentare la scuola dell’obbligo. In caso di inottemperanza, mega sanzioni ai genitori, e se questi perseverano nel rifiuto di vaccinare i figli (magari anche solo nel tentativo di vederci chiaro prima di dare il loro assenso) si passerà alla riduzione della potestà genitoriale, fino ad arrivare a togliere i figli dalle braccia dei genitori per portarli coattivamente alla ASL, tramite qualcuno nominato dal tribunale, per eseguire le iniezioni dovute. Un provvedimento partorito del PD, dal vago sapore medievale, per non dire dittatoriale, ed in assoluta controtendenza rispetto alla gran parte dei paesi occidentali, in cui il livello di copertura vaccinale è tanto più elevato quanto più vengono responsabilizzati i cittadini, in un rapporto alla pari con lo Stato, e non di sudditanza, come piace a questo Governo.

Niente di nuovo, per il Partito che prima ha trattato gli italiani come bancomat, quando in una notte ha azzerato i risparmi di una vita con il decreto Salvabanche, poi li ha trattati come sudditi, quando ha tentato di cambiare la Costituzione e ora calpesta in questo modo i diritti di bambini e genitori. Abbiamo sempre detto di non essere contrari alla profilassi vaccinale: siamo per il rispetto dei diritti, soprattutto quello alla tutela della Salute. Per questo avevamo proposto degli emendamenti alla PdL marchigiana, per impegnare la Giunta Regionale, di concerto con ASUR e previo parere della competente commissione consiliare permanente, ad emanare linee guida per gli esami chimico-clinici prevaccinali, idonei a prevedere e prevenire possibili complicanze da vaccinazione ed a ridurre, se non ad eliminare radicalmente, il rischio di lesioni alla integrità psicofisica per complicanze da vaccino. E questo non ce lo siamo inventati noi, ma è contento in una sentenza della Corte Costituzionale (la n. 258/1994) che conteneva indicazioni e raccomandazioni al legislatore gravemente disattese da governi e parlamenti successivi. Se esiste un obbligo vaccinale per i bambini, a nostro parere esiste anche un dovere, da parte delle istituzioni di garantire, anche attraverso adeguati protocolli ed esami prevaccinali, la riduzione del rischio di possibili danni o controindicazioni. Inoltre, abbiamo anche proposto l’esenzione dell’obbligo vaccinale per patologie per le quali i soggetti risultano già immunizzati.

Il vaccino è un farmaco, e come tutti i farmaci va somministrato solo se serve. Questa mattina, in vista della discussione della PdL, oltre 150 persone, rappresentanti di associazioni o semplici genitori, hanno raggiunto il Palazzo della Regione, per manifestare la loro preoccupazione. Grazie all’insistenza del Movimento 5 stelle, la IV commissione ha incontrato i rappresentanti delle famiglie dei bambini. Il nostro impegno per un approccio sensato alla vaccinazione andrà avanti. Non ce ne vogliano le case farmaceutiche, la Lorenzin e il codazzo di prepotenti dottoroni che fanno quadrato (chissà perché) intorno a queste scelte assurde. La Salute dei nostri figli viene prima di tutto!


da Romina Pergolesi
Consigliere regionale M5S




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2017 alle 15:39 sul giornale del 24 maggio 2017 - 1822 letture

In questo articolo si parla di politica, romina pergolesi, consigliere regionale, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJEi