Secessione Comuni marchigiani verso l'Emilia Romagna, Ceriscioli: "M5S è opaco"

Luca Ceriscioli 11/05/2017 - "Il Movimento 5 Stelle regionale è opaco sulla secessione dei Comuni marchigiani verso l'Emilia Romagna. Dicano come la pensano". Lo ha detto il presidente della Regione Luca Ceriscioli a margine della discussione sulla proposta di legge 'Terre di piloti e motori'.

Un provvedimento che, anche alla luce del progetto della 'Motor Valley' della vicina Emilia Romagna, a detta del governatore puo' arginare le lusinghe della regione confinante. Che, dopo i 7 Comuni della Valmarecchia, fa il tifo per la secessione dalle Marche anche di Montecopiolo e Sassofeltrio.

"Non capisco i 5 Stelle che votano contro la proposta in un momento in cui l'Emilia Romagna, con cui confina Tavullia e la provincia di Pesaro Urbino, decide di investire fortemente su questo settore e considerando le spinte secessionistiche del Nord della regione - spiega Ceriscioli -. La verita' e' che il Movimento 5 Stelle e' sempre stato opaco sulla secessione dei Comuni marchigiani verso l'Emilia Romagna. Se pensano che sia bene che questi Comuni passino in Emilia Romagna il loro voto e' comprensibile altrimenti no. Sarebbe il caso che si esprimessero con chiarezza".

A Gabicce, al confine con Cattolica, sono gli stessi grillini ad animare la secessione. "In Emilia Romagna i grillini fanno propaganda per portare i Comuni marchigiani oltre il Tavollo- continua Ceriscioli-. A Gabicce sono i principali ispiratori della secessione. Ora io vorrei sapere cosa pensano i 5 Stelle delle Marche su questo tema?".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2017 alle 18:42 sul giornale del 12 maggio 2017 - 1665 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, luca ceriscioli, secessione, emilia romagna, marche nord, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJfv