Treia: Arma in festa, il maggiore Giuseppe Salvatori ha spento 100 candeline

26/04/2017 - Il 26 aprile 2017, Giuseppe SALVATORI, Maresciallo Maggiore in congedo dei Carabinieri ha festeggiato il suo centesimo compleanno.

Nella sua casa, a Treia – frazione Passo di Treia, ha ricevuto la visita del Colonnello Stefano Di Iulio, Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Macerata, che ha portato il saluto e l’abbraccio dell’Arma all’ispettore centenario. Giuseppe SALVATORI nasce a Treia il 26 aprile 1917. All’età di 19 anni si arruola nell’Arma e ricopre diversi incarichi tra cui quelli di Comandante della Squadra Info-Investigativa e di P.M. della Legione di Ancona e del Nucleo Operativo dei Carabinieri di Ancona. Nel 1939, allo scoppio della seconda guerra mondiale, Giuseppe SALVATORI è inviato sul fronte balcanico. Al termine del conflitto, rientra ad Ancona ove prosegue il suo impiego presso la Legione Carabinieri.

Nel gennaio del 1949 si sposa con la Signorina Maria ROGANTI e dall’unione sono nati due figli: Emily (professoressa ora in pensione, che ha insegnato per ultimo all’I.I.S. Matteo Ricci di Macerata) e Luciano (attualmente medico condotto nella cittadina di Treia). Presta servizio fino al 29 marzo del 1978, giorno in cui si congeda. Tra i riconoscimenti e decorazioni più importanti, si citano 5 medaglie commemorative per campagne di guerra e operazioni militari e 2 croci di guerra al valor militare. Per celebrare la straordinaria ricorrenza, il Colonnello Di Iulio gli ha donato un crest con lo stemma araldico dell’Arma dei Carabinieri accompagnato da una lettera di auguri a firma del Comandante Generale dell’Arma, Gen.C.A. Tullio Del Sette.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2017 alle 15:01 sul giornale del 27 aprile 2017 - 1216 letture

In questo articolo si parla di attualità, carabinieri, roma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIMZ