Jesi: un altro arresto per droga dei carabinieri, controlli intensificati

Carabinieri 550 11/04/2017 - Un meticoloso controllo del territorio, nelle zone più frequentate dai giovani, è in atto in queste ore in città su iniziativa del Nucleo Operativo e Radiomobile dei carabinieri di Jesi e delle Stazioni dipendenti.

Sin dalle prime ore di lunedì mattina e per tutta la giornata successiva sono stati circa 30 militari impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio. A dare man forte anche le unità cinofile antidroga del Comando Legione Carabinieri “Marche” che, in queste ore, insieme ad altre articolazioni della Compagnia di Jesi, stanno setacciando il territorio.

Lunedì pomeriggio un altro giovane è caduto nella rete dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile guidati dal Tenente Maurizio DINO-GUIDA, ma questa volta all’interno dei giardini pubblici sul lato di via Grecia, che già da qualche tempo i carabinieri sorvegliano con particolare attenzione. Durante l'osservazione i carabinieri hanno notato un giovane, successivamente identificato come un nigeriano 22enne, V.E., aggirarsi con fare sospetto proprio all’interno dei giardini, e ad un certo punto nascondere una borsa verde all’interno di un bidone della spazzatura.

Ma non sapeva di essere osservato: i carabinieri hanno recuperato la borsa e poi bloccato il giovane. Come prevedibile negava che lo zaino fosse suo. Così è stato portati in caserma per essere sottoposto a più meticolosi accertamenti.

Durante la perquisizione, all’interno della borsa è stato trovato un involucro, ermeticamente sigillato, con oltre 1 kg e 300 grammi di marijuana.

Visto gli inconfutabili elementi di reità raccolti, il giovane è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso la camera di sicurezza del comando di Jesi, in attesa del rito direttissimo, così come disposto dal PM di turno.

L’extracomunitario, incensurato, dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di ingente quantitativo di sostanze stupefacenti.

Continua, quindi, in modo massiccio, il contrasto al traffico delle sostanze stupefacenti, i cui risultati grazie all’impegno di tutte le componenti dell’Arma sono sotto gli occhi dei cittadini. È infatti di solo due giorni fa l'arresto di un giovanissimo alla stazione, che aveva con sé una quantità ingente di marijuana, proprio come quella dell'ultimo.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 11-04-2017 alle 20:47 sul giornale del 12 aprile 2017 - 598 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIpT