Jesi: traffico di droga, arrestato giovane nigeriano con oltre un chilo di marijuana nello zaino

10/04/2017 - Una lotta al crimine e, in questo caso, al traffico di sostante stupefacenti è messa in campo dai Carabinieri di Jesi che anche questo fine settimana hanno controllato a tappeto il territorio, concentrandosi nei luoghi ritenuti più sensibili: la stazione, Porta Valle e i giardini pubblici.

Proprio nei pressi della stazione sabato pomeriggio i militari hanno notato un giovane extracomunitario aggirarsi nei paraggi con aria alquanto smarrita. Dopo una prima osservazione si sono avvicinati per controllarlo, ed hanno subito notato un forte odore acre tipico delle droghe a foglia. Il giovane, di nazionalità nigeriana, aveva con se uno zaino. A quel punto è stato condotto in caserma per accertamenti e per una minuziosa perquisizione: all'interno dello zaino, custodito in un pacco di cellophane, c'era più di un 1 chilo e 200 grammi di marijuana.

Il nigeriano, Ernest Iboi, 19 anni residenze in Emilia Romagna, nella zona di Rovigo, ma di fatto senza fissa dimora, non ha poi saputo spiegare il motivo della sua presenza alla stazione, nè è certo se sia arrivato lì in treno oppure accompagnato da qualcuno.

Ciò che è certo è che, oltre ad essere già noto alle forze dell'ordine sempre per stupefacenti, sabato trasportava un quantitativo di droga piuttosto elevato, probabilmente destinato ai consumatori di droga della Vallesina. E' stato arrestato e trattenuto fino a lunedì mattina nella camera di sicurezza del comando di Jesi. A seguito del rito direttissimo di lunedì mattina presso il Tribunale di Ancona, l'arresto è stato convalidato ed è stata applicata la misura cautelare della detenzione in carcere. 

Durante la conferenza stampa di lunedì, il Maggiore Iurlaro ha fatto sapere che questa operazione è stata una delle più grandi, per quantitativo di droga rinvenuto. Inoltre i controlli proseguiranno senza sosta per consentire ai cittadini di vivere con maggiore serenità anche per quanto riguarda altri reati contro il patrimonio, coem i furti.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it






Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2017 alle 14:32 sul giornale del 11 aprile 2017 - 713 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aImC