Volley: Champions League, che Lube a Modena! Splendido 3-0 nell'andata dei Playoffs 6

06/04/2017 - E’ della Cucine Lube Civitanova il primo round dei Playoffs 6 della 2017 CEV Volleyball Champions League. Gli uomini di Blengini firmano l’impresa al Pala Panini di Modena, si aggiudicandosi l’andata della doppia sfida con un secco 3-0 (25-23, 25-18, 29-27) che mette spalle al muro l’Azimut Modena in vista del match di ritorno, in programma all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche giovedì 13 alle 20.30.

Per conquistare la qualificazione alla F4 che si giocherà a Roma nel week end del 29 e 30 aprile, a capitan Stankovic e compagni basterà conquistare un punto, quindi due set.

La partita. Blengini conferma quello che si può ormai considerare il sestetto tipo della cucine Lube, con Christenson e Sokolov a formare la diagonale d’attacco, Stankovic e Candellaro centrali, Kovar a formare la diagonale di posto 4 con Juantorena, Grebennikov libero. Sulla sponda di casa, Tubertini affida la regia a Orduna.

Il parziale d’apertura è all’insegna dell’equilibrio fino a quota 12, poi sono due muri consecutivi di Stankovic a scavare il primo gap del match, in favore dei biancorossi (15-12). Dura poco, perché Ngapeth riporterà immediatamente la situazione in parità (sul 17-17) affidandosi al servizio, proprio il fondamentale che risulterà decisivo per spostare nuovamente l’ago della bilancia, e ancora dalla parte dei marchigiani.

Juantorena firma di prima intenzione il nuovo break (19-17) sfruttando le bordate in battuta del neo entrato Cebulj, che nell’azione successiva favorisce anche l’errore in attacco di Petric. Lube avanti 20-17, Lube che però si fa nuovamente riprendere, stavolta a quota 21, quando Petric ferma Sokolov con un muro. Tutto da rifare, dunque, ma è ancora la squadra di Blengini, che attacca col 75% di efficacia (62% per i padroni di casa), a trovare la zampata vincente, in questo caso col servizio di Christenson. Che prima consente a Juantorena (6 punti, 86% in attacco) di contrattaccare per il 23-21, poi manda nuovamente in tilt la ricezione emiliana, con Vettori che spara un attacco sulla rete (24-21). Modena riprova a rimontare, ma sul 24-23 è Sokolov (6 punti, 57% sulle schiacciate) a trovare il diagonale vincente che fissa l’1-0 per la Cucine Lube Civitanova.

E’ sempre il servizio a farla da padrone, pure nel secondo set. Che vede la Lube partire avanti 7-4 con ben 4 ace a segno (uno a testa per Candellaro e Sokolov, 2 di Kovar), poi volare sul 9-5 grazie ad un errore in attacco di Vettori. L’Azimut risale fino al 13-14 tornando a pungere dai nove metri, ma la Lube prima riesce a tenere botta capitalizzando anche le palle più difficili, che Christenson affida soprattutto a Sokolov 9 punti, 67%). E poi dilaga: con il contrattacco vincente di Kovar (17-14), che firma anche il muro su Petric del +4 (18-14), due ace di Juantorena (20-14), e infine un muro vincente di Sokolov (22-14). Turbertini gioca la carta Travica, ma ormai i giochi sono fatti: finisce 25-18.

I biancorossi partono bene anche nel terzo set, conquistando subito il break di tre lunghezze grazie ad un muro di Christenson su Ngapeth, e al successivo attacco a rete di Vettori (3-0). I padroni di casa, guidati in regia sempre da Orduna, pareggiano a quota 9 grazie a un ace di Le Roux, quindi lanciano la loro prima fuga della gara con un muro di Holt (12-10) e un ace di Vettori (16-13). Sul 16-18 Blengini inserisce Kaliberda per Kovar. Modena arriva sul 20-16 con un fallo dell’arbitro rilevato sulla ricezione in palleggio dei marchigiani. Che trovano il cambio palla con Stankovic, e con Christenson sulla linea dei nove metri firmano una grande rimonta: muro di Juantorena su Ngapeth per il 18-20, contrattacco dell’italo-cubano per il 19-20 e parità che arriva subito dopo (20-20), grazie a un errore di Vettori che lascerà il posto a Swan Ngapeth. La Lube trova anche il 22-20 con un muro di Stankovic su Ngapeth, gap però annullato dai padroni di casa. E nel tesissimo testa a testa finale, i marchigiani chiudono alla quarta palla match, sul 29-27, con un contrattacco vincente di Juantorena.

Tsvetan Sokolov è il top scorer della sfida con 17 punti (55% in attacco, 2 ace e 3 muri).

Il tabellino

AZIMUT MODENA: Petric 8, Orduna 2, Massari, Rossini (L), Ngapeth S., Ngapeth E. 8, Le Roux 5, Piano, Holt 5, Travica 1, Onwuelo n.e., Vettori 16. All. Tubertini.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 17, Candellaro 4, Pesaresi n.e., Kaliberda, Juantorena 14, Casadei n.e., Stankovic 8, Kovar 11, Christenson 1, Cester, Grebennikov (L), Corvetta n.e., Cebulj. All. Blengini.

ARBITRI: Collados (FRA) – Kozlovskyy (UKR).

PARZIALI: 23-25 (29’), 25-18 (26’), 29-27 (38’).

NOTE: Modena bs 14, ace 7, muri 4, ricezione 45% (22% prf), attacco 47%, errori 9. Lube bs 18, ace 6, muri 9, ricezione 36% (25% prf), attacco 52%, errori 1.

Modena, le parole dopo il successo nel derby italiano

Osmany Juantorena : “Questa sera abbiamo giocato di squadra, lottando fino alla fine. Complimenti al gruppo, adesso però pensiamo alla prossima partita perché non abbiamo ancora vinto niente. Ci aspettano altre gare contro Modena, è un calendario strano ma questo è il bello ed il brutto della pallavolo e noi daremo tutto per raggiungere i nostri obiettivi.”

Davide Candellaro: “Innanzitutto voglio fare i complimenti alla squadra, siamo stati bravi a recuperare lo svantaggio e a giocare punto a punto. E’ una vittoria molto importante soprattutto per il morale. Domenica affrontiamo di nuovo Modena e dobbiamo farlo concentrati, pensando solo al nostro campo.”

Gianlorenzo Blengini: “Speravo in questa vittoria e la squadra è stata brava. Abbiamo giocato bene e abbiamo fatto un piccolo passo anche se siamo solo metà, giovedì prossimo ci aspetta il match di ritorno dei Playoffs 6. Ci aspettiamo un’altra partita intensa, loro batteranno benissimo ma noi dobbiamo trovare un nostro equilibrio, come abbiamo fatto questa sera. Quando si affrontano due squadre forti come queste bisogna aspettarsi partite combattute sempre, e la chiave sta proprio nel non cambiare atteggiamento dopo una vittoria come quella di questa sera, o non demoralizzarsi dopo una sconfitta come è stata la nostra in Gara 2 della Semifinale Play Off Scudetto”.

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2017 alle 10:34 sul giornale del 07 aprile 2017 - 486 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIeL