Chiaravalle: si nascondeva alla vista dei carabinieri, 17enne romeno pronto a colpire con arnesi da scasso

05/04/2017 - Non è sfuggito ai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Jesi un giovane 17 enne (di origini romene) - vestito di scuro – che si era nascosto in una stradina poco illuminata nel centro abitato di Chiaravalle.

Tutto è accaduto intorno alle 3 di martedì notte, quando un equipaggio in servizio di controllo del territorio ha notato un ragazzo che alla vista dei militari tentava di nascondersi dietro il muretto di recinzione di un’abitazione.

I militari lo hanno bloccato e sottoposto ad un meticoloso controllo: con sé in uno zaiono aveva un paio di guanti, una torcia ed alcuni arnesi da scasso, forse destinati proprio a forzare porte o autovetture.

Alle domande dei militari sul motivo della sua presenza in quei luoghi, Il giovane ha fornito improbabili giustificazioni, arrivando a sostenere di trovarsi in quel posto per connettersi ad una rete Wi-Fi libera.

Ma i carabinieri non hanno creduto alla versione data dal ragazzo, perché il materiale rinvenuto faceva supporre a motivi sicuramente diversi sulla sua presenza. E stato quindi portato in caserma, dove gli sono stati sequestrati tutti gli arnesi rinvenuti e successivamente affidato ai genitori.

Nei suoi confronti è stata inoltrata una informativa alla Procura della Repubblica per i Minorenni, nella quale vengono ipotizzati i reati di porto abusivo d’armi e possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2017 alle 08:50 sul giornale del 06 aprile 2017 - 1105 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIcd