Sirolo: motoscafo in avaria a largo, soccorsi dalle Fiamme Gialle

02/04/2017 - Il motore in panne e la corrente a spingerli verso gli scogli, attirano una motonave della Finanza con urla e gesti.

Finisce bene la disavventura dei due sambenedettesi. I due, nel pomeriggio di sabato, stavano effettuando il trasferimento di un'imbarcazione di circa 8 metri da Venezia al porto di San Benedetto, dove i due risiedono. Il motore però iprovvisamente si spegneva senza più dare segni di vita, nonostante gli sforzi dei due uomini di riavviarlo. Privi di altri motori a bordo i due venivano trascinati dalla corrente, che li faceva scarrocciare pericolosamente verso gli scogli della spiaggia Urbani di Sirolo.

Provvidenziale il passaggio di una motonave delle Fiamme Gialle, che abbandonava il suo servizio di polizia economico-finanziaria e vigilanza sulla pesca per soccorrere gli sventurati naufraghi, che erano riusciti ad attirare l'attenzione dei finanzieri sbracciando e urlando. Risultando vani anche i tentativi dei finanzieri di riavviare il capriccioso motore, il motoscafo in panne veniva trainato fino al più vicino porto di Numana, traendo in salvo i due diportisti.

Un'azione di salvataggio frutto del costante impegno di monitoraggio del mare territoriale da parte del Reparto Aeronavale Dorico, che dal 2017 vede la GdF unica forza pubblica a ricoprire il ruolo di “Polizia del Mare”.


di Filippo Alfieri

    redazione@vivereancona.it






Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2017 alle 13:18 sul giornale del 03 aprile 2017 - 391 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sirolo, mare, guardia di finanza, salvataggio in mare, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH7V