Urbino: Lite fra prostituta e cliente sul conto da pagare, lei gli ruba il cellulare e scappa, interviene la polizia

prostituta 31/03/2017 - Gli agenti del Commissariato di Urbino, sono dovuti intervenire nella frazione di Schieti per un diverbio in strada tra un uomo e una donna. Giunti sul posto, i poliziotti hanno accertato che la lite era scaturita dall’attività di prostituzione esercitata dalla stessa.

È Infatti emerso che la donna, nell’accettare un passaggio in auto, aveva concordato con l'uomo una prestazione sessuale per una cifra di 50 euro.

Una volta che la suddetta prestazione era stata consumata, però, avrebbe richiesto una cifra ben maggiore, dinanzi al rifiuto dell'uomo la donna si è impossessata del cellulare del proprio cliente e si è allotanata a piedi.

A quel punto l'uomo l'ha inseguita e, una volta raggiunta, fra i due è nato un veemente diverbio, tanto che alcune persone presenti in zona hanno provveduto a chiamare il 113.

In seguito ai controlli effettuati dagli agenti è emerso che la donna, una nigeriana ventitreenne, era già nota alle forze dell’ordine per fatti analoghi, dopodiché è stata deferita alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato.





Questo è un articolo pubblicato il 31-03-2017 alle 18:10 sul giornale del 01 aprile 2017 - 539 letture

In questo articolo si parla di cronaca, urbino, prostituta, lite, furto aggravato, nigeriana, articolo, antonio mancino, Schieti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH5u