Furti in serie nelle Marche, si conclude con 6 arresti l'operazione 'Gargano'

carabinieri arresto 30/03/2017 - Assicurati alla giustizia gli ultimi 6 dei nove componenti la banda pugliese di San Severo responsabile di un maxi furto di pneumatici in una ditta di Jesi lo scorso gennaio , per un valore di 125 mila euro. Ascrivibili al sodalizio criminale altri 22 reati analoghi fra le province di Ancona e Macerata.

Si calcola che le azioni criminose abbiano arrecato danni economici alle imprese per 1,5  milioni di euro. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono scattate per   6 criminali per i quali siè in parte applicata la  misura dei domiciliari con il braccialetto elettronico. Uno di loro era già detenuto a Montacuto. 

Gli arrestati, sono tutti sottoposti ad indagini per  per essersi associati fra loro allo scopo di commettere un numero indeterminato di delitti contro il patrimonio, in particolare furti di ingente merce omogenea di qualsiasi genere (abbigliamento, stufe, scarpe, materiale elettrico, rame, veicoli, sigarette, etc. etc.) in danno di società industriali e capannoni , nonché la ricettazione della stessa.

I blitz avevano tutti lo stesso modus operandi con la scelta dell'obbiettivo da parte del basista della banda,  foggiano, ma residente a Loreto. Poi a Foggia avvenivano le riunioni operative del commando e la spedizione con tanto di rimorchio per la merce  e poi il colpo, con il basista a condurre i banditi sul luogo prescelto. Le indagini, che si sono avvalse delle più moderne  tecnolgie, sono state dirette  dal Capitano Conforti con la guida del Luogotenente Almiento. 

 

 





Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2017 alle 17:24 sul giornale del 31 marzo 2017 - 657 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, vivere osimo, roberto rinaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH3q