Sanità: prorogati gli interventi straordinari per i comuni colpiti dal terremoto

Terremoto Camerino 27/03/2017 - Prorogate al 30 settembre 2017 le misure e le esenzioni sanitarie straordinarie (T16) per tutti i residenti dei Comuni marchigiani coinvolti negli eventi sismici dei mesi scorsi.

In origine la scadenza era stata fissata provvisoriamente al prossimo 30 aprile, ma superata la prima fase emergenziale, la Regione ha ritenuto opportuno rivedere quanto stabilito con le precedenti deliberazioni al fine di sostenere chi effettivamente ha subito dei danni, concentrando gli interventi su questi soggetti e assicurando allo stesso tempo il miglior utilizzo delle risorse pubbliche. In particolare quindi, tutti gli interessati, entro la fine del mese di aprile, dovranno rivolgersi agli sportelli dedicati dell’Area Vasta di competenza per provvedere a rilascio dell’ autocertificazione che contenga la dichiarazione di inagibilità dell’abitazione di residenza o l’avvenuta richiesta di verifica di agibilità. Agli stessi sarà consegnato un tesserino di esenzione con scadenza 30.09.2017, salvo proroghe. La Direzione generale ASUR da parte sua si impegna ad adottare le adeguate misure organizzative per agevolare le attività, riducendo al minimo i disagi per gli assistiti.


ESENZIONE FARMACEUTICA : in considerazione del fatto che la Regione Marche non ha introdotto i ticket per l’erogazione dei farmaci, per quanto riguarda l’assistenza farmaceutica si richiamano le regole prescrittive generali. Le altre misure aggiunte a causa del sisma saranno erogate fino al 30 aprile. Si mantiene l’erogazione gratuita di latti artificiali ai neonati fino al compimento del 6° mese di età e la singola prescrizione non può superare la fornitura di un mese.
ESENZIONE PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA AMBULATORIALE : si mantiene il diritto all’esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria relativamente alle prestazioni di specialistica ambulatoriale, usufruite presso le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate e con rapporto contrattuale con il SSN.
VALIDITA’ TEMPORALE: dal 1° maggio 2017 le esenzioni registrate nell’Anagrafe Regionale Centralizzata Assistiti (ARCA), non supportate dall’autocertificazione, saranno eliminate. Non sono previsti rimborsi di eventuali ticket già corrisposti per prestazioni erogate nei termini di validità di tale esenzione.
SOGGETTI AVENTI DIRITTO : Sono i residenti nei Comuni marchigiani colpiti dagli eventi sismici che autocertifichino di avere ottenuto la dichiarazione di inagibilità dell’abitazione di residenza o che abbiamo fatto richiesta.

Di seguito sono riportati gli 87 Comuni colpiti dagli eventi sismici inseriti negli Allegati 1 e 2 alla Legge 229/2016:
Provincia di Fermo: Amandola; Belmonte Piceno; Falerone; Massa Fermana; Monsampietro; Morico; Montappone; Monte Rinaldo; Monte Vidon Corrado; Montefalcone Appennino; Montefortino; Montegiorgio; Monteleone; Montelparo; Ortezzano; Santa Vittoria in Matenano; Servigliano; Smerillo.
Provincia di Macerata : Acquacanina; Apiro; Belforte del Chienti; Bolognola; Caldarola; Camerino; Camporotondo di Fiastrone; Castelraimondo; Castelsantangelo sul nera; Cessapalombo; Cingoli; Colmurano; Corridonia; Esanatoglia; Fiastra; Fiordimonte; Fiuminata; Gagliole; Gualdo; Loro Piceno; Macerata; Matelica; Mogliano; Monte San Martino; Montecavallo; Muccia, Penna San Giovanni; Petriolo; Pieve Torina; Pievebovigliana; Pioraco; Poggio San Vicino; Pollenza; Ripe San Ginesio; San Severino Marche; Sant’Angelo in Pontano; Sarnano; Sefro; Serrapetrona; Serravalle del Chienti, Tolentino; Treia; Urbisaglia; Ussita, Visso.
Provincia di Ascoli : Acquasanta Terme; Appignano del Tronto; Arquata del Tronto; Ascoli Piceno; Castel di Lama; Castignano; Castorano; Colli del Tronto; Comunanza; Cossignano; Folignano; Force; Maltignano; Montalto delle Marche; Montedinove; Montegallo; Montemonaco; Offida; Palmiano; Roccafluvione; Rotella; Venarotta.
Provincia di Ancona: Cerreto d’Esi; Fabriano.

A questi si aggiungono i soggetti residenti nei Comuni marchigiani diversi da quelli sopra indicati che, a seguito degli eventi sismici, autocertifichino di aver ottenuto la dichiarazione di inagibilità dell’abitazione residenza o che abbiano fatto richiesta.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2017 alle 17:50 sul giornale del 28 marzo 2017 - 611 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, matelica, camerino, san seveirno marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHTa