Scherma: i giovani del club jesino brillano all'Eur Torrino di Roma

23/03/2017 - Il Club Scherma Jesi si conferma fucina di campioni, non solo ori olimpici ma anche giovani promesse che saranno i futuri campioni del panorama mondiale della scherma.



Dopo appena una settimana dagli europei Cadetti e Giovani di Plovdiv, dove Tommaso Marini ha conquistato l'oro individuale Cadett, mentre Elena Tangherlini e Serena Rossini hanno portato a casa il bronzo a Squadre Giovani, a Roma è ancora incetta di premi. Si è appena conclusa, infatti, la seconda giornata di gara della 2° prova Nazionale Giovani, presso il centro federale della Federbocce, all'Eur Torrino. In palio punti importanti per la qualificazione ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani che si svolgeranno ad Acireale il prossimo maggio.

La principessa del Fioretto femminile si conferma sempre lei, Serena Rossini, ma non finisce qui, perché al terzo posto c’è Martina Manzoli, sconfitta in semifinale dalla collega per 15-6.

Altre giovani promettenti si distinguono: al 6° posto Alessandra Petrignani, al 9° Lucrezia Cantarini, al 30° Elena Tangherlini, M.Cecilia Tempesta al 55° e Benedetta Ballirano all'83°.

Anche il fioretto maschile vede tante conferme dal club jesino: la prima arriva dal neo Campione europeo Cadetti Tommaso Marini, che deve accontentarsi del 3° posto. Al 23° si piazza Cesare Gaggiotti. Altri importanti risulrtati arrivano da Enrico Pilli, Leonardo Pieralisi, Matteo Bartozzi, Tommaso Cantarini, Lorenzo Bracaccini e Maurizio Diamanti.
 


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it






Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2017 alle 19:21 sul giornale del 24 marzo 2017 - 323 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHLO