Maltempo, Sciapichetti incontra i vertici del gruppo Enel: 20 milioni di investimenti straordinari

Angelo Sciapichetti 18/03/2017 - Con un piano di investimenti straordinari per il biennio 2017-2018 di circa 20 milioni, e-distribuzione – società del Gruppo Enel gestore della rete elettrica, ha predisposto una serie di interventi specifici e mirati per migliorare la resilienza della rete elettrica.

In particolare nelle province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata che hanno subìto i maggiori disagi per il maltempo, l’azienda ha pianificato la ricostruzione di linee di media tensione con cavi aerei isolati in sostituzione del conduttore nudo, più resistenti ad avvenimenti climatici di forte impatto sulla rete.

E’ quanto è emerso nel corso dell’incontro ad Ancona nella sede della Regione Marche tra l’assessore regionale alla Protezione civile Angelo Sciapichetti e una rappresentanza del gruppo Enel guidata da Debora Stefani, responsabile e-distribuzione Area Nord e Donato Leone, responsabile Affari Istituzionali Territoriali Italia per fare il punto della situazione a seguito dell’interruzione dell’energia elettrica verificatasi durante le eccezionali nevicate del gennaio scorso che hanno causato gravi disagi alla popolazione residente. I responsabili di Enel, su richiesta della Regione Marche, hanno presentato una bozza di piano degli interventi da effettuare sulla rete elettrica nelle aree colpite dal maltempo di gennaio, consistenti in investimenti straordinari e in attività a favore dei cittadini marchigiani.

“Dobbiamo fare di tutto per scongiurare il ripetersi dei problemi che si sono verificati nell’eccezionale nevicata di gennaio – ha dichiarato l’assessore Sciapichetti – chiedendo di effettuare i lavori e gli investimenti necessari per i residenti in Comuni già fortemente provati dal terremoto dei mesi scorsi ed evitare che possano continuare a verificarsi problemi di distaccamento dell’energia elettrica come quelli accaduti”.

“La collaborazione e la condivisione di informazioni tra Enel – afferma Stefani - e i diversi livelli istituzionali sono fondamentali per la gestione di eventi complessi e straordinari come quelli vissuti lo scorso gennaio. In questa fase di ricostruzione, Enel intende fornire risposte concrete al territorio, mantenendo un presidio costante e continuando ad investire risorse per migliorare la qualità del servizio sull’intero territorio regionale, al fine di prevenire eventuali futuri eventi calamitosi”.

Già a partire dal mese di marzo inoltre, il Gruppo Enel ha avviato un presidio itinerante per offrire assistenza ai cittadini marchigiani su richieste di indennizzi extra e rimborsi di eventuali danni, oltre a quelli automatici previsti dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas: si tratta di ufficio mobile a quattro ruote che entro la fine del mese farà tappa in 25 Comuni nelle province di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Ancona. L’iniziativa, che ha già raccolto 1200 richieste, è stata apprezzata e condivisa con le amministrazioni locali interessate. Sulla base di quanto verrà definito nell’ambito del tavolo sulla resilienza della rete elettrica nazionale con l’Autorità per l’energia, Enel dettaglierà ulteriormente nelle prossime settimane gli interventi previsti nelle Marche.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2017 alle 12:26 sul giornale del 20 marzo 2017 - 443 letture

In questo articolo si parla di regione marche, enel, politica, maltempo, Angelo Sciapichetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHzG