Grottammare: denunciato e arrestato trentenne algerino per tentata violenza sessuale

04/03/2017 - Arrestato un uomo algerino di 30 anni per tentata violenza sessuale e rapina. La sconvolgente vicenda si è verificata la notte del 3 marzo quando l’uomo ha incontrato due ragazze ventenni in una discoteca di Martinsicuro.

Una di loro è la sua vicina di casa. In pratica abitano in appartamenti adiacenti all’interno dello stesso stabile a Grottammare. A fine serata, più o meno intorno alle quattro del mattino, il trentenne si è offerto di accompagnare le due giovani a casa. Le ragazze hanno rifiutato, l’uomo ha insistito e alla fine tutti e tre sono saliti in auto. Una volta arrivati a destinazione e riportata a casa una delle due ragazze, il trentenne avrebbe praticamente trascinato nella sua abitazione la giovane cercando di usarle violenza.

La ragazza è riuscita a difendersi evitando il peggio. L’uomo per tutta risposta le ha rubato il portafogli con all’interno circa duecento euro. Ma la vicenda non si è conclusa lì perché la ragazza ha tentato di fuggire dall’appartamento riuscendo a raggiungere l’uscita del condominio e a chiamare il 112.

L’uomo l’ha però raggiunta e, probabilmente per evitare che altre persone potesse sentire le urla e i pianti della ragazza, l’ha costretta a salire nella sua auto parcheggiata prorpio di fronte allo stabile. Fortunatamente in pochi minuti è arrivata la pattuglia dei carabinieri. Alla vista dei militari il trentenne ha prima tentato di darsi alla fuga poi, quando si è reso conto che i carabinieri non lo avrebbero lasciato andare, ha iniziato a dire che la ragazza era la sua fidanzata.

Alla fine la vicenda si è conclusa con l’intervento dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di San Benedetto che hanno denunciato e arrestato il trentenne, già noto alle forze dell’ordine.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it




Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2017 alle 12:41 sul giornale del 06 marzo 2017 - 320 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san benedetto del tronto, articolo, Roberto Guidotti