Sisma: aggiornamento disponibilità delle strutture ricettive per gli sfollati

Terremoto Camerino - VdF al lavoro 22/02/2017 - E’ quotidiano il monitoraggio da parte della Regione Marche sulla situazione degli sfollati delle zone colpite dal sisma, sia rispetto alla capacità recettiva e disponibilità degli alberghi dove sono ospitati, sia sotto il profilo della liquidazione delle somme agli stessi albergatori.

Su quest’ultimo punto gli ultimi dati odierni registrano che su un totale di 312 strutture registrate sul sistema CohesionworkPA con almeno un ospite ne sono state pagate 198 per un totale di quasi 14 milioni e 500 mila euro liquidati. Delle strutture non pagate circa 30 si sono registrate tra il mese di gennaio e il mese di febbraio e sono ancora da contrattualizzare o assistere nella fase di registrazione sul sistema e predisposizione della documentazione necessaria. Si sottolinea che il lavoro della struttura regionale è anche quello di controllare la regolarità della documentazione necessaria (DURC regolari, fatture regolari, contratti regolari, autodichiarazioni concernenti le prestazioni fornite o la titolarità ad emettere fattura di soggetti con denominazione diversa da quella che compare sul contratto, etc) che molto frequentemente è carente e va sollecitata agli stessi albergatori .

Una situazione che inevitabilmente comporta ritardi nel pagamento delle somme dovute. Sull’aspetto invece della disponibilità dei posti letto nelle strutture resta quella già comunicata: a fronte di circa 5500 persone ospitate, circa 4000 sono i posti i a disposizione e confermati oltre le scadenze contrattuali mentre circa 1200 sono in attesa di conferma. La priorità resta quella di non far spostare le persone dalla strutture recettive in cui sono già ospitati.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2017 alle 18:20 sul giornale del 23 febbraio 2017 - 8474 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGIL