Lisbona: torna libero il Killer del catamarano. Era stato arrestato dalla Mobile di Ancona

21/02/2017 - "Scarcerato per decorrenza dei termini di custodia cautelare". Il Killer del catamarano torna libero. Era stato arrestato recentemente dalla Mobile di Ancona.

Lisbona ignora le richieste dell’Italia e lo scarcera. E' così che l'ergastolano, evaso già due volte e balzato alle cronache locali poichè arrestato dalla Squadra Mobile di Ancona, è alla terza latitanza.  Le motivazioni: "Scarcerato per decorrenza dei termini di custodia cautelare".

Eppure c’erano voluti anni di indagini in tutta Europa per poterlo individuare e infine arrestare. E poi l'ultima volta il mandato di arresto europeo sembrava essere l'ultimo, quello definitivo. Scovato infatti dagli agenti dorici e poi arrestalo in Portogallo nel maggio 2016.  Pochi mesi e Filippo De Cristofaro torna libero e da ottobre sembra essere svanito nel nulla.

UNA STORIA DI EVASIONI Il 6 luglio 2007, durante un permesso premio, riuscì ad evadere dal carcere milanese di Opera. Già questa prima volta fu catturato, dopo un mese di ricerche, ad Utrecht in Olanda dalla Polizia locale ma sempre a seguito di indagini eseguite dalla Polizia dorica in esecuzione ad un ordine di carcerazione della Procura Generale presso la Corte di Appello di Ancona. Il 5 novembre 2007 venne estradato da Amsterdam e tradotto dapprima al carcere romano di Rebibbia ed in seguito a quello di Porto Azzurro sull’Isola d’Elba. Da qui riuscì ad evadere una seconda volta il 21 aprile 2014 durante un altro permesso premio di tre giorni ottenuto nel periodo pasquale.





Questo è un articolo pubblicato il 21-02-2017 alle 09:26 sul giornale del 22 febbraio 2017 - 2269 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, 113, vivere ancona, polizia di stato, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGEm