Chiusura d’anno debole per l’industria manifatturiera regionale

confindustria marche 20/02/2017 - Chiusura d’anno debole per l’industria manifatturiera regionale, con attività produttiva in moderato calo e attività commerciale stabile rispetto al quarto trimestre 2015. Secondo i risultati dell'Indagine Trimestrale condotta dal Centro Studi di Confindustria Marche, in collaborazione con Nuova Banca Marche, nel trimestre ottobre-dicembre 2016 la produzione industriale ha registrato una contenuta flessione (-0,4%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, risultato peggiore di quello rilevato a livello nazionale (+0,3%). A livello settoriale, variazioni negative dell’attività produttiva hanno interessato l’Alimentare e il Sistema Moda.

Chiusura d’anno debole per l’industria manifatturiera regionale, con attività produttiva in moderato calo e attività commerciale stabile rispetto al quarto trimestre 2015. Secondo i risultati dell'Indagine Trimestrale condotta dal Centro Studi di Confindustria Marche, in collaborazione con Nuova Banca Marche, nel trimestre ottobre-dicembre 2016 la produzione industriale ha registrato una contenuta flessione (-0,4%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, risultato peggiore di quello rilevato a livello nazionale (+0,3%). A livello settoriale, variazioni negative dell’attività produttiva hanno interessato l’Alimentare e il Sistema Moda. Migliori le performance degli altri settori.

Le dichiarazioni degli operatori intervistati segnalano il permanere di una intonazione non brillante: sale ancora la quota di operatori con produzione stazionaria o in calo (62% contro il 56% della rilevazione del terzo trimestre 2016), mentre si riduce sensibilmente la quota di aziende interessate da aumenti della produzione (35% contro 42% della rilevazione precedente).

Stabile l'attività commerciale complessiva nel quarto trimestre 2016: l’andamento delle vendite in termini reali ha registrato una sostanziale stabilità rispetto allo stesso trimestre del 2015, con un andamento lievemente negativo sul mercato interno e marginalmente positivo sul mercato estero.

Le vendite sul mercato interno hanno registrato una flessione dello 0,4% rispetto al quarto trimestre 2015, con risultati positivi per il Legno e Mobile, i Minerali non metalliferi e - su livelli molto contenuti - la Meccanica.

Le vendite sull'estero hanno mostrato una variazione positiva estremamente contenuta (0,2%) rispetto al quarto trimestre 2015. Stabilità o lievi aumenti sono stati rilevati in quasi tutti i settori, ad eccezione del Sistema Moda. Il debole andamento dei livelli produttivi e commerciali si è associato a una dinamica dei prezzi molto contenuta, con leggeri incrementi sia sull’interno, sia sull’estero. Anche i costi di acquisto delle materie prime sono risultati in crescita molto moderata in entrambi i mercati.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2017 alle 21:01 sul giornale del 21 febbraio 2017 - 811 letture

In questo articolo si parla di attualità, Confindustria Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGDN