Asshotel: "Bene l'impegno della Regione per le strutture alberghiere sul fronte sisma"

16/02/2017 - ASSHOTEL MARCHE è lieta di constatare il concreto impegno dimostrato dall’Assessore regionale al Turismo Pieroni per garantire che tutte le imprese alberghiere attivatesi all’indomani degli eventi sismici dei mesi scorsi, siano finanziate senza ritardi dalla macchina pubblica.

Possiamo dire oggi che, come era previsto, sono state saldate tutte le spettanze maturate nel mese di novembre ed, entro fine mese, saranno liquidati i corrispettivi relativi a dicembre 2016. Questo risultato non scontato è il frutto di una vera collaborazione sinergica come dimostra il tavolo permanente di confronto tra associazioni degli albergatori e amministrazione regionale che si riunisce con una certa frequenza per monitorare l’andamento della situazione. Gli iniziali intoppi sono stati risolti grazie appunto alla disponibilità dell’Assessore ad impegnarsi in prima persona, ritardi dovuti inizialmente alla necessità di affrontare per gli albergatori una situazione nuova. Confrontarsi con le procedure burocratiche a cui sono sottoposti gli enti pubblici, l’obbligo della tracciabilità di tutti i i flussi finanziari e la fatturazione elettronica per molte imprese turistiche erano qualcosa di sconosciuto che però è stato affrontato ed ha portato ad un rapporto corretto e costruttivo tra pubblico e privato.

Molti imprenditori del ricettivo della nostra Regione, che hanno risposto prontamente alla necessità di reperire alloggi per le migliaia di sfollati, hanno avuto difficoltà nella gestione finanziaria quotidiana poiché è stato necessario garantire la piena funzionalità delle strutture alberghiere, con tutti i costi connessi, senza poter contare su incassi immediati come avviene di regola negli hotel. Questo senza poter contare sugli strumenti bancari utili per l’anticipo delle spese che fino ad ora non venivano concessi agli imprenditori alberghieri. Tutto ciò, sommato alla necessità di far fronte alle rate dei muti e ai gravosi oneri contributivi da rispettare, ha causato una situazione inizialmente difficile.

E’ necessario quindi che l’amministrazione regionale sia attenta a queste difficoltà e cerchi di accellerare tutte le procedure di pagamento. Confesercenti e ASSHOTEL Marche si stanno inoltre confrontando con l’ assessorato al Turismo sulla necessità di mettere in campo una strategia di promozione del territorio forte ed efficace in considerazione del fatto che le province di Ancona e Pesaro Urbino, benché non interessate dai fenomeni sismici, sono in questo momento molto penalizzate dal punto di vista delle prenotazioni per il periodo primaverile e estivo. Nel sentire comune non è infatti chiaro probabilmente che si tratta di aree geografiche assolutamente sicure e intatte. Ad oggi si registra un calo pari ad almeno il 90% delle prenotazioni dei gruppo scolastici e il timore è serio che ciò si verifichi anche per le prenotazioni dei gruppi di anziani tipiche del periodo di maggio e giugno.

Lavorare in sinergia quindi è fondamentale: dobbiamo aiutare la parte della popolazione marchigiana colpita dal terremoto a risollevarsi, le imprese turistiche devono poter sopravvivere in tutta la nostra Regione e le zone non colpite dal sisma devono poter continuare come prima ad essere attrattive e a lavorare con il turismo italiano e straniero.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2017 alle 17:49 sul giornale del 17 febbraio 2017 - 1054 letture

In questo articolo si parla di economia, confesercenti, asshotel

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGwu