Nuova disciplina degli appalti pubblici e dei contratti di concessione: al via il Piano nazionale di formazione

Regione Marche 11/02/2017 - Sarà avviato a febbraio il Piano nazionale di formazione sulla nuova disciplina degli appalti pubblici riservato al personale delle stazioni appaltanti di ambito nazionale, regionale e locale.

Il Piano è organizzato su tre livelli. Il primo verrà gestito in modalità e-learning (teledidattica) attraverso le piattaforme online regionali, di Sna (Scuola nazionale dell’amministrazione) e di Itaca (Istituto per l’innovazione e la trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, promosso dalle Regioni e dalla Province autonome).

Gli interessati dovranno presentare la propria candidatura alla Sna tramite il portale “Sol scuola online” http://siol.sspa.it/ entro il 15 febbraio 2017. Gli aderenti riceveranno poi le indicazioni per accedere alla piattaforma.

“Il Piano è previsto dalla Strategia per la riforma degli appalti pubblici, approvata dal Comitato interministeriale per gli affari europei, nel quale è stato inserito il Programma formativo per il corretto utilizzo dei fondi strutturali e dei fondi di investimento europei (fondi SIE) – chiarisce l’assessore regionale Anna Casini, presidente di Itaca dal 2015 – L’obiettivo è qualificare le stazioni appaltanti nella gestione delle diverse fasi del ciclo dei contratti pubblici. Il nuovo codice dei contratti pubblici, tra l’altro, introduce un apposito sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti basato sulla formazione e aggiornamento del personale che opera all’interno della stazione appaltante”.

Il Piano è attuato sulla base del Protocollo d’intesa sottoscritto il 17 novembre scorso tra il Dipartimento politiche europee della presidenza del Consiglio dei ministri, l’Agenzia per la coesione territoriale, la Sna e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, con il supporto di Itaca. I partecipanti acquisiranno conoscenze e competenze operative, di natura giuridica, amministrativa ed economica, indispensabili per una corretta applicazione delle nuove disposizioni.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2017 alle 16:36 sul giornale del 13 febbraio 2017 - 1075 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGlG