Parco Regionale Gola della Rossa: Bisonni chiede l'ampliamento

gola della rossa 25/01/2017 - “Ampliare l’estensione dei perimetri del Parco regionale della Gola della Rossa e della Riserva naturale del Monte San Vicino per includere un’importante zona di interesse faunistico e ambientale rimasta esclusa da giusta e necessaria tutela.”

Questo l’obiettivo della proposta di legge presentata dal Consigliere regionale e Vice Presidente della Commissione Ambiente della Regione Marche, Sandro Bisonni. “Quando fu istituito il Parco della Rossa e Frasassi – afferma Bisonni – rimasero escluse dalla perimetrazione delle zone importanti sotto il profilo ambientale e della fauna protetta che le attraversa nel percorso che va dalla Riserva del Monte San Vicino ai confini del Parco. Con questa legge si intende da un lato recuperare queste aree e proteggerle e dall’altro agevolare gli spostamenti e gli scambi genetici tra le due zone protette a beneficio di importanti specie faunistiche.”

Specie quali il lupo, il capriolo, il gatto selvatico, il gufo reale, il lanario, lo sparviere, l’albanella reale, la poiana il gheppio, il picchio rosso, importanti specie di anfibi. Animali che rientrano tra quelli che necessitano una maggior tutela. Le aree che andranno ad aggiungersi realizzeranno una continuità tra il Parco regionale della Rossa e la Riserva del Monte San Vicino, inoltre esse per le loro caratteristiche peculiari sono già riconosciute, dalla giurisprudenza nazionale e comunitaria di settore, come aree naturali protette e per questo devono essere incluse nei perimetri a suo tempo delimitati. “L’ampliamento inoltre – prosegue Bisonni nella nota – andrà ad adempiere a quanto già previsto dal Piano quinquennale delle Aree protette delle Marche che sottolinea la necessità di una gestione unitaria delle due aree caratterizzate da una contiguità territoriale.”

“L’ampliamento delle due zone di grande interesse ambientale – conclude Bisonni – evidenzia oltre all’aspetto di tutela ambientale, che resta la finalità preponderante, quello turistico cui la Regione, soprattutto in questo momento difficile del post sisma, dedica particolare attenzione.” La legge non comporta ulteriori o nuovi oneri a carico della Regione.


da Sandro Bisonni
Consigliere regionale




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2017 alle 19:11 sul giornale del 26 gennaio 2017 - 1256 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, macerata, serra san quirico, gola della rossa, Sandro Bisonni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFNk