Mogliano: la storia di un soldato e di un campione rivive nei quaderni del Consiglio Regionale

25/01/2017 - Una storia che ha dell'incredibile. E' il racconto dei 19 mesi di prigionia e del ritorno a casa del soldato Giovanni Ferretti, di Mogliano, in provincia di Macerata.

“Carezze ai confini del mondo” di Irene Miconi è anche la storia di un incontro tra un soldato e un campione: Ferretti che fugge dal campo di lavoro in Germania, il lungo cammino verso l'Italia e poi l'incontro del tutto casuale con un campione dello sport, il ciclista Gino Bartali che lo rifocilla, gli regala un paio di scarpe nuove, lo incoraggia e così gli salva la vita. Fu grazie a Bartali che Ferretti poté ritornare a casa sua, a Mogliano. In questa storia ci sono tutti gli ingredienti per un romanzo. E' stato il giornalista Fabio Paci a rendere nota per primo la vicenda di Giovanni Ferretti, mentre è stata la professoressa Irene Miconi a romanzarla. Il libro, pubblicato dal Consiglio regionale nella Collana dei Quaderni, sarà presentato venerdì 27 gennaio, alle ore 10.30 al Teatro Apollo di Mogliano (MC).

“Sofferenza e solidarietà – dichiara il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo - sono due comuni denominatori in queste vicende umane che valeva la pena raccontare perché trasmettono valori universali e attuali”. “Vicende come quella di Giovanni Ferretti – continua Mastrovincenzo – vanno raccontate e fatte conoscere. Esse ci restituiscono uno spaccato significativo dell'Italia, di un popolo coinvolto nella guerra, che ha cercato tra mille sofferenze di assolvere al 'dovere' cui era stato chiamato e che poi è stato abbandonato nel caos, di fronte al quale ciascun italiano ha dovuto decidere in cuor suo ciò che in quel momento era più giusto”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2017 alle 15:27 sul giornale del 26 gennaio 2017 - 5096 letture

In questo articolo si parla di cultura, marche, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFMz