Jesi: arrestato rumeno condannato per furto, tentava di far perdere le sue tracce

polizia generico 25/01/2017 - La Polizia di Jesi ha arrestato, mercoledi mattina, un cittadino rumeno, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Ancona.

L'uomo, L.D. 40 anni, dopo la condanna per un episodio di furto aggravato commesso a Jesi, aveva fatto perdere le sue tracce da alcuni mesi.

Ma gli investigatori del Commissariato si sono messi subito a lavoro. Nonostante i numerosi controlli effettuati nei luoghi di aggregazione di persone pregiudicate, l'uomo sembrava svanito nel nulla.

Mercoledi mattina però non è sfuggito all'attenzione di una pattuglia appostata alla stazione. Immediatamente fermato per identificazione, l'uomo ha fornito generalità diverse ma è stato accompagnato in Commissariato e sottoposto al foto segnalamento. Una volta riconosciuto è stato dichiarato in arresto ed accompagnato in carcere. Vi resterà per 6 mesi.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2017 alle 22:33 sul giornale del 26 gennaio 2017 - 3847 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo