Fabriano: trovato con arnesi atti allo scasso, denunciato dalla Polizia un rumeno di 22 anni

polizia generico 24/01/2017 - Un’altra brillante operazione da parte degli Agenti delle Volanti del Commissariato di Fabriano impegnati nelle quotidiane attività di controllo del territorio. Lunedì sera, intorno alle 23.30, non sfuggiva alle “Pantere” del Commissariato la presenza di un individuo che si trovava in un parcheggio in località Borgo Tufico, seminascosto tra le autovetture in sosta.

Braccato, i poliziotti si sono avvicinati al soggetto con particolare cautela data l’oscurità del luogo, procedendo al controllo. Nel corso dei primi accertamenti gli Agenti hanno rinvenuto nelle vicinanze dell’uomo un cacciavite di grosse dimensioni che evidentemente aveva gettato in terra alla vista della Polizia. “Non ho fatto niente …che volete…lasciatemi in pace…” ha subito esclamato ai poliziotti che, ovviamente, hanno approfondito il controllo sottoponendolo ad una perquisizione personale.

Da qui il ritrovamento della chiave di un’auto marca Audi; il dispositivo elettronico di apertura delle portiere, conduceva poi gli Agenti all’auto di grossa cilindrata di proprietà del soggetto nella quale erano nascosti altri strumenti atti allo scasso compreso un grosso piede di porco. Nessuna delle auto parcheggiate risultava essere stato oggetto di effrazione. Accompagnato in Commissariato l’uomo è stato identificato. Si trattava di un cittadino romeno di 22 anni senza fissa dimora e con alle spalle precedenti specifici per possesso di strumenti atti allo scasso e reati contro il patrimonio.

Visti i fatti l’uomo, dopo aver passato la notte in Commissariato, è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per il possesso di strumenti di effrazione. Ancora una volta, dopo il recente arresto di uno “sciacallo” l’abilità e la professionalità dei poliziotti delle Volanti del Commissariato di Fabriano, ha portato ottimi risultati sotto il profilo della prevenzione dei reati e della sicurezza dei cittadini, atteso che il soggetto fermato non aveva alcun rapporto lavorativo, affettivo a altro motivo per trovarsi in piena notte presso quel luogo.





Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2017 alle 15:18 sul giornale del 25 gennaio 2017 - 3780 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFKM