Emergenza neve e sisma: M5S, "Sciacalli? Abbiamo dato il nostro contributo con umiltà e discrezione"

Movimento 5 Stelle 20/01/2017 - Alla disponibilità di collaborazione offerta da Di Maio per recuperare i ritardi verso le popolazioni colpite dal terremoto, il pd, toccato sul vivo, ha accusato il Movimento di sciacallaggio.

Una reazione stizzita e scomposta di chi si ritrova in mezzo a una tempesta di critiche e lamentele non mosse dal Movimento, ma dai cittadini e dagli amministratori delle zone terremotate, molti dei quali pd, per l'inefficienza e i ritardi del governo (pd) e della regione (anch'essa pd). Un bello smacco per chi direttamente o attraverso i suoi i trombettieri, accusa continuamente i 5 Stelle di non sapere amministrare. Fino ad oggi abbiamo cercato di evitare il rischio di usare questa tragedia strumentalmente, tanto che abbiamo dato il nostro contributo con umiltà e grande discrezione.

Ma ora che le popolazioni sono isolate da una intensa nevicata perché i mezzi spazzaneve non sono stati preventivamente adeguati all’emergenza annunciata, le macerie sono state rimosse solo in piccola parte, le stalle non sono state consegnate o montate e gli animali muoiono, delle casette di legno per ospitare la gente che ha perduto la casa non c’è traccia, non possiamo più far finta che questa situazione drammatica sia gestita bene.

Un sindaco di un comune colpito aveva dichiarato al Tg Marche che quando c'è una guerra non vanno più bene le leggi che si applicano in tempo di pace e siccome lui e i suoi concittadini stavano combattendo una guerra per sopravvivere le norme e la burocrazia che la politica sta applicando sono inadeguate e li stanno facendo soccombere. Dopo un anno e mezzo che stiamo in regione ormai abbiamo preso le misure alle capacità del piddini.

Estese ramificazioni dove attingere il consenso in cambio di particolari attenzioni, grande presenzialismo con sfilate e passerelle come abbiamo visto nelle zone terremotate, ma incapacità evidente nell’organizzazione e nell’applicazione degli atti amministrativi a beneficio della gente, soprattutto nella difficoltà. I cervelli dei loro amministratori seguono percorsi obbligati, tracciati dalla politica vissuta come professione, che antepone i vantaggi di partito a quelli dei cittadini. Per fortuna, in questo frangente doloroso e drammatico, ci sono i vigili del fuoco, la protezione civile, i volontari e tutti quelli che si sono adoperati per alleviare disagi e sofferenze e che abbiamo ringraziato e continueremo a ringraziare in aula, nelle audizioni, nelle commissioni e quando siamo andati e andremo nelle zone colpite.


dal Movimento Cinque Stelle

Gruppo consiliare Regione Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2017 alle 10:34 sul giornale del 21 gennaio 2017 - 1416 letture

In questo articolo si parla di politica, Movimento 5 Stelle, movimento cinque stelle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFC2


Qualcuno parla bene del M5S ma è preoccupato che se vincesse le elezioni poi no avrebbe una classe dirigente capace di governare il territorio ed il paese.... ma quelli del PD e dell'attuale maggioranza che cosa sono capaci di fare? ....alle prossime elezioni, altro che sciacallaggio, bisognerà scommettere sul M5S perché almeno, dall'opposizione, quello che avevano promesso l'hanno fatto compreso la autoriduzione dei lauti guadagni dei politici..... poi sarà quel che sarà ma peggio di così sicuramente non sarà.