Senigallia: dimessa dal Pronto Soccorso muore poco dopo, aperta un'indagine interna dall'Asur

ospedale di senigallia 12/01/2017 - Era stata dimessa dal Pronto Soccorso cui si era rivolta per una emorragia al naso perchè non c'era l'otorino ma muore poco dopo. Una tragica morte, verificatasi nell'ottobre scorso, per cui ora l'Asur ha aperto una indagine interna.

La vittima è una donna di 74 anni affetta da un tumore al naso. Quella dell'anziana è stata una lunga odissea finita nel peggiore dei modi. La donna si era presentata al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Senigallia una prova volta la mattina dell'8 ottobre scorso perchè affetta da una grave emorragia. Nel primo pomeriggio, dopo essere stata visitata, è stata dimessa. L'anziana, una volta tornata a casa, si è sentita nuovamente male con una seconda emorragia. A quel punto i familiari hanno chiamato il 118 che ha trasferito la donna ancora in ospedale dove la situazione è precipitata.

I parametri vitali dell'anziana erano ormai compromessi. Essendo di sabato quel giorno in ospedale nonc'era l'otorino. Neanche il medico specialista presente al presidio di Fabriano ha avuto l'autorizzazione per recarsi a Senigallia. Telefonicamente, dall'ospedale di Ancona, è arrivata l'indicazione di trasferire la donna nel reparto di terapia intensiva ma per l'anziana ormai non c'era nulla da fare. La donna è morto il giorno dopo. Sulla vicenda l'Asur ha aperto un'indagine interna anche a seguito della decisione dei familiari di procedere per le vie legali rivolgendosi all'avvocato Massimo Olivetti.





Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2017 alle 08:03 sul giornale del 13 gennaio 2017 - 8628 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, ospedale di senigallia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFm0


Graziano Rosponi

13 gennaio, 10:24
Ma prima della denuncia dei famigliari nessuno si era accorto del comportamento a dir poco menefreghista di questi sanitari? Solita omertà professionale, eh?