Volley: Lube, anche Milano va ko (3-0). Vetta confermata nell'anticipo

Lube 15.11.15 07/01/2017 - L’anticipo della 5ª giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai regala alla Cucine Lube Civitanova un inizio di 2017 che consolida la tradizione stra-positiva dell’Eurosuole Forum, dove nella stagione in corso gli uomini di Blengini hanno vinto dieci volte su dieci considerando anche gli impegni europei.

Stavolta ad arrendersi in poco più di un’ora nel fortino della squadra marchigiana, alla quinta vittoria di fila in campionato (la quarta per 3-0: 25-19, 25-16, 25-17) e sempre più capolista (i punti di vantaggio su Trento, in attesa delle altre partite della giornata, sono diventati sei), è stata la Revivre Milano, a conclusione di una partita dominata in lungo in largo dai biancorossi. La partita Scesi in campo con Kovar titolare di posto 4 con Juantorena, e Pesaresi di nuovo nel suo ruolo naturale di libero.

Il martello italo-cubano è gran protagonista del parziale d’apertura, che vede la Revivre registrare un buon avvio grazie al turno al servizio di Hoag (6-3), ma poi mollare la presa (solo 26% in attacco) dinanzi alla concretezza del muro Lube (4 vincenti, 9-9 dopo il blocco di Candellaro su Galassi) e alle bordate in battuta proprio di Juantorena (5 punti con 2 ace), che si porta sulla linea dei nove metri sul 19-17 per restarci fino a quota 23. Finisce 25-19 dopo un errore di Hoag. I set successivi sono dei veri propri monologhi dei cucinieri. Che nel secondo fanno male in battuta soprattutto con Sokolov (suoi gli ace dell’11-7 e del 17-10), sfoderano un Pesaresi da applausi in difesa, e dulcis in fundo testano il pieno recupero di Kovar servendolo con sempre maggiore insistenza in attacco, fondamentale in cui lo schiacciatore di origine ceche, che viene avvicendato da Grebennikov nel giro in seconda linea, risponde con un ottimo 75% di efficacia su 4 palloni.

Chiude poi sul 25-16 un primo tempo di Davide Candellaro. Nel terzo, invece, la Cucine Lube prende il largo sin dall’inizio con due muri di Stankovic (5-1) e gli ace del solito Sokolov (ne mette altri due di fila, 12-5, è il top scorer della sfida con 18 punti, 68% in attacco, e verrà anche eletto MVP), mentre dall’altra parte della rete Luca Monti prova invano a scuotere i suoi inserendo anche i martelli Marretta e Nielsen, dopo aver già spostato Hoag in posto 2 al posto del fallosissimo Starovic (14% di efficacia in attacco nel primo set e 25% nel secondo). Il match si chiude con l’errore al servizio di Tondo, che fissa il 25-17 finale.

Il tabellino
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 18, Candellaro 4, Pesaresi (L), Kaliberda n.e., Juantorena 10, Casadei, Stankovic 10, Kovar 9, Christenson 3, Cester n.e., Grebennikov, Corvetta, Cebulj n.e.. All. Blengini.
REVIVRE MILANO: Cortina (L), Hoag 9, Galaverna 1, Sbertoli 2, Tondo 5, Nielsen 4, Rudi n.e., De Togni 1, Galassi 3, Boninfante, Starovic 3, Marretta 2. All. Monti.
ARBITRI: Cerra (BO) – Pasquali (AP).
PARZIALI: 25-19 (22’), 25-16 (21’), 25-17 (25’).
NOTE: Spettatori 2617, incasso 23352. Lube bs 15, ace 8, muri 9, ricezione 57% (32% prf), attacco 56%, errori 3. Revivre bs 13, ace 4, muri 3, ricezione 54% (29% prf), attacco 34%, errori 7.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-01-2017 alle 16:42 sul giornale del 09 gennaio 2017 - 10783 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFfU