Ancona: fermato con un orsacchiotto nello zaino, all'interno eroina purissima

08/01/2017 - Sembrava un innocuo orsacchiotto di peluche all'interno dello zaino. "Un regalo per la figlia". Questo quanto asseriva l'uomo fermato dalla Squadra Mobile dorica, ma all'interno eroina purissima pronta per essere spacciata nel mercato anconetano.

Sabato mattina l'epilogo quando i poliziotti della squadra Mobile della Questura di Ancona, Sezione Antidroga, hanno arrestato un 46enne ghanese trovato in possesso di oltre un etto di eroina purissima. La droga era pronta per essere immessa nel mercato dei tossicodipendenti di Ancona. L’uomo è stato sottoposto ad un controllo da parte degli agenti nei pressi della stazione ferroviaria di Ancona dove si trovava, probabilmente in attesa di incontrare qualcuno. Appena fermato dai poliziotti in borghese, in collaborazione con la polizia ferroviaria di Ancona, il ghanese manifestava subito dei segni di nervosismo.

Da un controllo da parte degli agenti all’interno dello zaino dello straniero veniva rinvenuto un peluche. Alle domande dei poliziotti l'uomo asseriva insistentemente che si trattava di un semplice regalo per la figlia. Ma ad una ispezione più attenta degli agenti della Mobile che veniva rinvenuto, cucito all’interno dell’orsacchiotto, qualcosa di strano, ben nascosto. Infatti, aprendo il giocattolo gli agenti della narcotici rinvenivano un involucro in cellophane termosaldato con oltre un etto di “brown”, che i successivi narcotest classificavano come eroina purissima. Il ghanese, E.D., veniva quindi arrestato in flagranza per detenzione di sostanze stupefacente ai fini di spaccio e, su disposizione del dott. Rosario Lioniello, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Ancona, collocato in Carcere a Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il quadro recente. Molte in particolare le richieste di informazioni sull’eroina, droga che coinvolge tantissime persone. Questo stupefacente infatti, in poco tempo, condanna chi la assume a condurre una vita in totale soggezione e rimane tra le sostanze più pericolose che ci siano. Si tratta di un oppiaceo, dal costo relativamente basso di circa 30 euro al grammo, derivato dal processo di diacetilazione della morfina che la rende molto più potente della morfina stessa. Nell’ultimo periodo è cresciuto il numero degli eroinomani che la sniffano o, ancor di più, che la fumano sopra dei fogli di carta argentata anzichè assumeral per via endovenosa. Tantissime le persone che si avvicinano a questa droga cominciando a fumarla, convinte che, in questo modo, non andranno incontro a dipendenza.







Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2017 alle 11:14 sul giornale del 09 gennaio 2017 - 4574 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFf9