Bravi al Congresso consulenti lavoro Marche: “Crisi strutturale in atto richiede trasversalità di competenze”

1' di lettura 29/10/2016 - “Oltre all’emergenza, è in atto una vera trasformazione del lavoro. Stiamo attraversando una crisi strutturale, etica ed economica che implica un cambio di mentalità, una trasversalità di competenze e professionalità”.

Lo ha affermato l’assessore al Lavoro, Loretta Bravi, al Congresso regionale consulenti del lavoro Marche, che si è svolto alla Mole Vanvitelliana di Ancona. L’assessore ha posto l’attenzione sulle linee progettuali che la Regione si è data riguardo alle politiche attive: formazione mirata, territorialità, monitoraggio dei fabbisogni reali, uso sinergico e coeso dei fondi europei, partenariati di progetti con le scuole, aziende, università, parti sociali, associazioni di categoria.

“I consulenti del lavoro - ha affermato - rappresentano una risorsa importante, in quanto svolgono un sostegno reale alla piccola e media impresa. La loro professionalità può agevolare la gestione delle crisi aziendali, le attività di accompagnamento al praticantato e all’inserimento lavorativo, la tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Bravi ha poi evidenziato che occorre puntare su capitale umano e nuovo welfare per il lavoro: “Entrambi vanno sostenuti per investire su politiche attive che non si riducano a mero assistenzialismo, ma abbiano la capacità di innovare, creando nuove opportunità di occupazione. In tal senso è importante accompagnare le persone formate, prevedendo forme di incentivi per le aziende che assumono”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2016 alle 19:33 sul giornale del 31 ottobre 2016 - 891 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCUd





logoEV