Visita dell’ambasciatrice della Repubblica di El Salvador, Cesetti: “Relazioni e scambi da rafforzare”

2' di lettura 30/09/2016 - L’ambasciatrice della Repubblica di El Salvador, Sandra Elisabeth Alas Guidos, ha formalmente invitato la Regione Marche a partecipare al Forum internazionale sugli investimenti, promosso, a Roma, dall’Ambasciata salvadoregna, il 22 novembre prossimo.

L’incontro sarà dedicata ad approfondire le opportunità di investimento nel Paese e a promuovere scambi commerciali. L’invito è stato rivolto oggi all’assessore Fabrizio Cesetti che, a Palazzo Raffaello, ha ricevuto la diplomatica. Accompagnata dal console onorario di Ancona, Maurizio Marchetti, l’ambasciatrice è in città per incontrare le istituzioni e una delegazione di salvadoregni. Tra le questioni discusse con la Regione, la richiesta di collaborazione per definire un registro dei cittadini salvadoregni nelle Marche.

Attualmente non esiste un’anagrafica delle persone presenti in Italia, con inevitabili problemi di relazioni per la mancanza di un censimento ufficiale. Il console ha segnalato che, nelle zone colpite dal sisma del 24 agosto scorso, risiedevano nove salvadoregni. Una cittadina salvadoregna è deceduta, mentre la figlia è ancora ricoverata in ospedale. Notizie che vengono raccolte con estrema difficoltà. Cesetti e l’ambasciatrice hanno auspicato una crescita delle collaborazioni economiche e istituzionali tra le Marche ed El Salvador: “Già importiamo dal vostro Paese molte produzioni agricole di qualità – ha detto l’assessore - Possiamo intensificare lo scambio con le nostre produzioni tipiche che occupano posizioni di eccellenza anche nell’ambito del manifatturiero e dell’artigianato”.

Tra i possibili campi di collaborazione, l’ambasciatrice ha indicato un gemellaggio tra protezioni civili (El Salvador è stato devastato da un violento sisma nel 2001), la formazione tecnica (con il coinvolgimento delle Università), l’individuazione di agevolazioni fiscali per investire nel Paese: “A seguito del recente accordo commerciale con l’Unione europea, ratificato dall’Italia – ha concluso Guidos – si aprono opportunità favorevoli per chi investe nel nostro Paese, fortemente proiettato sui principali mercati dell’America centrale”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2016 alle 17:19 sul giornale del 01 ottobre 2016 - 501 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBNr





logoEV