Imprese commerciali, un ampio programma di interventi che mette a disposizione 800 mila euro

soldi 2' di lettura 19/08/2016 - Promuovere e incentivare misure concrete di sostegno alle imprese commerciali. Con questo obiettivo la giunta regionale, nell’ultima seduta, ha approvato un programma articolato di interventi a favore delle PMI commerciali mettendo a disposizione complessivamente 800 mila euro di contributi e stabilendone i criteri per l’assegnazione.

“Si tratta di tre provvedimenti distinti – spiega l’assessora al Commercio e alle Attività produttive, Manuela Bora – ma riuniti sotto un unico piano che ha la finalità di riqualificare e valorizzare il Commercio marchigiano, fissando criteri che tengono conto dell’attuale momento di difficoltà economica. C’è infatti particolare attenzione alla valorizzazione dei centri storici, a imprese guidate da titolari giovani, alle donne e a chi ha perso il lavoro. Ulteriore attenzione viene posta anche alla sicurezza delle attività commerciali che più di altre sono sottoposte a rischio criminalità e, inoltre, ai centri commerciali naturali destinando una dotazione di 150 mila euro.”

Tra gli interventi programmati rientrano quelli destinati a progetti per la riqualificazione delle imprese commerciali in aree, vie o piazze, specialmente quelle dei centri storici, con una dotazione di 500 mila euro, mentre 100 mila euro saranno assegnati a imprese commerciali nei comuni sotto i 5000 abitanti per la stessa tipologia di azione. Sono ammissibili al contributo anche interventi che hanno come oggetto la ristrutturazione, l’ampliamento di locali da adibire ad attività di commercio o al deposito di merci, nonchè l’acquisto di attrezzature e arredi. Tra le altre, una priorità di punteggio nella graduatoria è stata data alle nuove imprese (create dopo il 1° gennaio 2015), ai titolari di esercizi tra i 18 e i 35 ani di età, a chi ha perso un lavoro subordinato nell’ultimo triennio. I beneficiari sono micro, medie e piccole imprese commerciali di vendita al dettaglio e di somministrazione di alimenti e bevande, i quali potranno ricevere un contributo in conto capitale del 15% della spesa ammissibile che non può essere inferiore a 15 mila euro né superiore a 80 mila. A breve sarà pubblicato il bando con il termine e le modalità di presentazione delle domande. I moduli sono scaricabili dal sito www.regione.marche.it alla voce “bandi “ ed è possibile consultarlo per più dettagliate informazioni.

Per quanto riguarda la misura della sicurezza, il provvedimento prevede la concessione di contributi per investimenti rivolti alla riqualificazione e al potenziamento dei sistemi di sicurezza con un contributo del 40% della spesa ammissibile ma non superiore a 5 mila euro per ogni impresa beneficiaria. Verrà riconosciuta priorità di punteggio a chi realizza collegamenti in video con memoria degli eventi o sistemi passivi per la protezione dei locali (blindature, casse a tempo, vetri antisfondamento).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-08-2016 alle 16:55 sul giornale del 20 agosto 2016 - 1417 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, soldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAmA





logoEV