Ancona: muore operaio 39enne investito sulle strisce pedonali di via Marconi

croce rossa generico 21/06/2016 - Era rimasto in coma dopo che una 23enne jesina lo aveva investito mercoledì sera sulle strisce pedonali di fronte alle Poste di via Marconi mentre procedeva in direzione centro.

Non ce l'ha fatta Sumon Miah, 39enne originario del Bangladesh che, dopo quattro giorni di agonia si è spento in un letto dell'ospedale di Torrette. Stando agli accertamenti della Polizia Municipale anconetana, la ragazza, pur procedendo ad andatura ridotta, non si sarebbe accorta della presenza del pedone. Non è invece chiaro se la vittima abbia controllato o meno la carreggiata prima di attraversare. Sul posto infatti non sarebbero stati trovati segni di pneumatici sull'asfalto e la vettura si sarebbe fermata solo qualche metro più avanti. A prestare i soccorsi, verso le 22.30, l'automedica del 118 e il personale della Croce Rossa Italiana. Le condizioni dell'uomo, operaio nel cantiere navale, sono apparse subito disperate, tanto da essere immediatamente ricoverato nel reparto di rianimazione in prognosi riservata, fino a lunedì notte, quando ne è stato decretato il decesso.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 




Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2016 alle 17:43 sul giornale del 22 giugno 2016 - 1520 letture

In questo articolo si parla di cronaca, croce rossa, morto, omicidio stradale, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aynN