Pesaro: percorre l'autostrada in bicicletta, fermata 15enne brasiliana

casello autostradale 08/06/2016 - Nel primo pomeriggio di lunedì 6 giugno una ragazza di 15 anni di origine brasiliana, da poco in Italia, in sella ad una bici elettrica ha imboccato l’autostrada dal casello di Cattolica percorrendola per diversi chilometri in direzione Sud, mettendo a repentaglio la propria incolumità e la sicurezza del traffico sulla pericolosa e grande arteria stradale.

Le diverse segnalazioni alla centrale operativa hanno messo in allerta la pattuglia della Polizia Stradale di Fano in servizio sul tratto che, grazie ad un rapido ed efficace intervento degli operatori, riuscivano in breve a localizzare l’imprudente ciclista bloccandola e mettendola in sicurezza all’altezza di una piazzola nei pressi di Gradara.

La minore, priva di documenti, non in grado di comprendere la lingua italiana, è stata soccorsa e condotta presso il Comando. I successivi accertamenti hanno consentito la sua identificazione e quella del padre, impegnato per lavoro in quel di Rimini, il quale, una volta contattato telefonicamente e avvisato di quanto accaduto, si è precipitato in ufficio per riabbracciare la figlia.

La ragazzina giunta da pochi giorni dal Brasile per una visita di alcuni mesi al padre, residente da diverso tempo a San Giovanni in Marignano, ha approfittato della bici elettrica a disposizione per visitare le zone limitrofe alla cittadina durante l’assenza del genitore , tanto da raggiungere ed imboccare l’autostrada senza rendersi conto del grave pericolo a cui andava incontro entrando nella pericolosa arteria a scorrimento veloce.

Per fortuna la vicenda si è conclusa con un solo grosso spavento per entrambi .






Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2016 alle 14:17 sul giornale del 09 giugno 2016 - 815 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, autostrade, casello autostradale, rossano mazzoli, articolo