Leonardi (Fratelli d'Italia) sulla vicenda del Fallimento dell'Asteria, 'La Regione troppo evasiva'

Elena Leonardi 1' di lettura 24/11/2015 - Discussa martedi in Consiglio Regionale l'interrogazione di Elena Leonardi, Capogruppo di Fratelli d'Italia – AN, sulla vicenda del Fallimento della Società Asteria.

Si tratta della storia relativa alla vendita di un immobile della Regione Marche alla società Asteria che non ha mai sborsato denaro ma ha utilizzato immediatamente la proprietà per farsi erogare un mutuo con ipoteca accesa sullo stesso. Nell'atto di alienazione era previsto l'obbligo per Asteria di non modificare per dieci anni la sua attività come Centro di Ricerca per l'innovazione nell'industria agroalimentare. Appena venuta in possesso dell'immobile la società oltre ad utilizzare la struttura per farsi erogare un mutuo ha cambiato le sue modalità operative dando al filone dell'energia alternativa.

L'assessore Cesetti ha convenuto sulla volontà di far tornare quell'immobile tra i beni regionali ma senza insinuarsi nel passivo relativo al fallimento della società medesima nè contestando il cambio di "mission" dall'agroalimentare alle attività sul fotovoltaico. Per Leonardi sono troppi i condizionali usati dall'assessore Cesetti, nessuna certezza a differenza di quanto emerso nettamente invece dal lungo e accurato lavoro della commissione regionale d'inchiesta. Per Leonardi la partita non è chiusa, si tratta di soldi dei marchigiani e di una perdita di valore del patrimonio pari a 2 milioni e 700 mila euro.

Leonardi vigilerà per vedere se quelle intenzioni espresse dall'assessore sapranno essere tradotte in fatti, accertando le responsabilità e tutelando il patrimonio e le risorse che sono dei cittadini marchigiani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2015 alle 16:27 sul giornale del 25 novembre 2015 - 1099 letture

In questo articolo si parla di politica, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqQn