Grottammare: maltrattava la convivente davanti alla figlia minorenne

1' di lettura 31/07/2015 - Un cittadino italiano residente di Grottammare ha ricevuto un provvedimento di ammonimento avverso dagli uomini del Commissariato della Polizia di Stato di San Benedetto. L’uomo si è reso colpevole di ripetuti maltrattamenti in famiglia, in particolare nei confronti della convivente.

Ad aggravare la posizione dell’uomo è il fatto che i maltrattamenti si sarebbero verificati davanti alla figlia minorenne della convivente. L’ammonimento ricordiamo, è un provvedimento di polizia di sicurezza; la finalità dell’ammonimento è appunto quella di evitare, in presenza di comportamenti già integranti un reato, la ripetizione di atti persecutori e di interrompere una pericolosa escalation di violenza.

E’ anche un modo di evitare un possibile inasprimento della condotta persecutoria conseguente alla notizia del ricorso al procedimento penale.

L’operazione di ammonimento rientra nell’ambito della attività di contrasto alle condotte di violenza domestica. Nel caso specifico si è giunti all’ammonimento a seguito di indagini svolte da personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di San Benedetto del Tronto.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 31-07-2015 alle 23:18 sul giornale del 01 agosto 2015 - 1051 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, polizia san benedetto del tronto, maltrattamenti minorenni Grottammare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amJI





logoEV