Salvi i due alpinisti fanesi sull' Everest

1' di lettura 27/04/2015 - L'angoscia di quelle ore concitate per i familiari di Pietro Marcucci e Luca Cantiani, i due alpinisti che si trovavano sull'Everest, al momento del terremoto in Nepal, sono finite

Arrivati in Nepal una settimana fa, si stavano preparando per la scalata per la cima più alta del mondo dei giorni successivi, ma ora, si preparano al rientro in Italia, dopo l'evento tragico in cui si stimano circa 3600 vittime. Pietro Marcucci e Luca Cantiani, stanno bene, nonostante la valanga che ha provocato 18 morti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2015 alle 13:46 sul giornale del 28 aprile 2015 - 836 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Angela Fandra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiDQ