Camerino: spacciava hashish per pagarsi l'università, arrestato un 21enne di Civitanova

Arresto dei Carabinieri 1' di lettura 23/04/2015 - Una centrale dello spaccio di hashish nella casa che aveva preso in affitto per gli studi universitari.

Siamo a Camerino ed il giovane, C.D. 21enne di Civitanova Marche, è stato arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 40 i grammi di hashish trovati in seguito alla perquisizione nell'abitazione; tutti già divisi in dosi e pronti per essere venduti. Ritrovato anche un bilancino di precisione, indispensabile per un giusto confezionamento dello stupefacente.

Le forze dell'ordine seguivano da giorni l'attività del 21enne tra bar e via vai di persone sotto la sua casa in centro storico. Alla fine, insospettiti dal nervosismo del ragazzo, hanno fatto irruzione nell'edificio perquisendo tutte le stanze. Il giorno dopo C. D. era già in tribunale per il processo con giudizio direttissimo: 1 anno e 4 mesi la pena, poi sospesa, definita in seguito al patteggiamento del giovane.

Lo studente ha spiegato al giudice che impiegava i soldi derivanti dallo spaccio illegale anche per pagarsi gli studi presso la locale università.






Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2015 alle 12:28 sul giornale del 24 aprile 2015 - 1278 letture

In questo articolo si parla di cronaca, università, carabinieri, civitanova marche, arresto, camerino, spaccio, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aitI