Ascoli, Marino del Tronto: detenuto trovato in fin di vita. Ipotesi di aggressione

1' di lettura 18/02/2015 - Lo hanno trovato riverso a terra con forti lesioni alla testa. Questo è lo scenario che si sono trovati davanti i secondini del carcere di Marino del Tronto entrando nella cella di Achille Mestichelli, detenuto originario di Castel di Lama.

L'uomo, 53 anni, stava scontando due anni di reclusione per furto e condivideva la cella con altri cinque detenuti. Il medico del carcere che lo ha visitato ritiene che il trauma cerebrale che l'uomo ha riportato sia compatibile con una possibile aggressione, anche se al momento non si può escludere l'ipotesi di un ictus, nè quella di un incidente.

Mestichelli è in coma all'ospeale di Torrette di Ancona e la sua prognosi non sembra lasciare spazio ad ottimismo.

Il suo legale ha già richiesto alla Procura che venga fatta luce sulle cause di questo spiacevole evento. L'inchiesta è già stata avviata, parallelamente a quella che sta svolgendo internamente la direzione del carcere.


di Gabriele Ferretti
redazione@vivereascoli.it
 







Questo è un articolo pubblicato il 18-02-2015 alle 12:06 sul giornale del 19 febbraio 2015 - 1310 letture

In questo articolo si parla di cronaca, castel di lama, detenuto, coma, gabriele ferretti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afzh