Chiaravalle: il racconto della rapina in villa, chiusi a chiave nel reparto notte

Via Sanzio a Chiaravalle, dove sono entrati in azione i ladri della villa 2' di lettura 10/02/2015 - La rapina in una villa di Chiaravalle avvenuta nella notte tra domenica e lunedì ha lasciato sgomento e paura: la famiglia vittima di una banda di ladri è stata chiusa mentre dormiva nella zona notte, così i ladri hanno agito indisturbati, per poi scappare con un buon bottino.


La vittima della rapina e del sequestro è l'avvocato Paola Duca: è stata svegliata dal figlio nella notte, perchè dalla depandance in cui vive vicina alla villa, ha visto la Bmw della madre uscire dal vialetto di casa. E' stato allora che i residenti della villa in via Sanzio n. 28, nei pressi della stazione, hanno compreso che in casa ci fossero presenze indesiderate, che stava succedendo qualcosa di terribile.

Non solo gioielli e soldi trovati nelle stanze della casa, ma anche armi: la Duca è appassionata di tiro al volo e proprio per praticarlo ha regolarmente acquistato e tiene chiuse in cassaforte delle pistole che utilizza nelle gare. Una decina di armi tra fucili e pistole sono stati portati via assieme alla cassaforte, che i ladri non sono riusciti ad aprire.

La banda composta da quattro persone, dopo aver chiuso la famiglia nel reparto notte, ha portato via tutto ciò che di valore ha trovato in casa, gioielli e oggetti d'argento, fatta eccezione per i cellulari, le carte di credito ed ogni altro elemento rintracciabile.

Prima di andarsene con il bottino e l'auto, hanno fatto anche sosta in cucina, mangiando e bevendo. Poi si sono dileguati nella notte, per dirigersi a Porto Sant'Elpidio, dove hanno spostato la refurtiva, ma sono stati intercettati dai carabinieri e sono scappati abbandonando l'auto della fuga nei pressi del casello di Fermo. La refurtiva è stata quasi totalmente recuperata, ma non l'auto, la Bmw serie 7.

I carabinieri di Jesi, Chiaravalle e Fermo stanno conducendo le indagini per rintracciare la banda di ladri.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-02-2015 alle 11:13 sul giornale del 11 febbraio 2015 - 2016 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chiaravalle, sequestro, ladri, jesi, rapina, fuga, villa, via sanzio, cristina carnevali, articolo, paola duca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afbh


Ormai non c'è da stupirsi di nulla.
Cogliamo occasione per ringraziare la buona Amministrazione (che anche oggi ricorda copiosamente le Foibe...) e che è marcatamente nella linea politica di chi vuole reprimere con forza tali crimini.
Dove non è vergogna manca virtù e onore.